Supporto per i device tech della casa
Supporto per i device tech della casa

Roma, 9 marzo 2021 - I supporti per tablet, pc e smartphone consentono di utilizzare i device tecnologici in modo più comodo, assicurando al tempo stesso una migliore ventilazione e una posizione sicura e stabile anche durante l’utilizzo. Ecco le caratteristiche più interessanti che devono avere questi accessori ormai fondamentali per lo smart working.

Il supporto per il pc
Chi passa molto tempo (per lavoro, per giocare o per fare didattica a distanza) al pc dovrebbe considerare l’acquisto di un supporto per rendere le ore di utilizzo più confortevoli, per la vista, per la postura e per l’efficienza del device. Il supporto per computer ideale dovrebbe potersi regolare agevolmente in altezza e consentire un’inclinazione fino a 18°, per poter utilizzare comodamente il pc durante la scrittura. Altro parametro da tenere in considerazione per la scelta è la possibilità di richiudere totalmente il supporto dopo averlo utilizzato. Chi usa il computer a lungo, inoltre, potrebbe optare per un supporto che abbia anche delle ventole integrate per garantire una maggiore circolazione dell’aria e raffreddare in modo efficace i componenti elettronici del portatile. Chi utilizza il pc dal letto o dal divano può scegliere, invece, un supporto con cuscino, per non affaticare le gambe e ottenere un supporto più comodo per il pc. Il materiale migliore è sicuramente l’alluminio, leggero e resistente. Un buon modello, completo di ventole, costa circa 30 euro.

Il supporto per il tablet
Il tablet è diventato nel tempo un perfetto succedaneo del computer, soprattutto per guardare video, scrivere, leggere un e-book e – con i modelli più avanzati – lavorare e progettare. Anche in questo caso, quindi, un supporto che consenta un utilizzo più comodo e agevole di questo dispositivo si può rivelare un prezioso aiuto. Esistono due principali tipologie di supporto per tablet: quello da scrivania e quello da letto-poltrona-divano. I supporti per tablet da scrivania sono sicuramente quelli più diffusi: sono strutture che sorreggono il device e consentono di “tenerli in piedi” o inclinati per una maggiore comodità di visione dello schermo. I supporti da letto, invece, sono molto più dinamici e hanno la classica forma a zampe di ragno, perfette per adattarsi a ogni posizione, coperte e braccioli della poltrona compresi.
Quale scegliere? A seconda delle esigenze naturalmente, anche se il consiglio è quello di optare per un supporto che abbracci completamente il tablet e non consenta al device di sganciarsi e cadere durante l’utilizzo. Proprio per questo, da preferire sono i modelli che abbinano alla plastica e all’alluminio dei supporti di gomma per una maggiore stabilità. Per un buon modello si spendono circa 20 euro.

Il supporto per lo smartphone
Questo tipo di accessorio viene solitamente usato per lo più in auto o, in casa, per realizzare video o foto che richiedono un posizionamento particolare dello smartphone. Esistono i modelli a ventosa e quelli magnetici - che si attaccano alla parte posteriore del telefono - e supporti che bloccano con delle molle il cellulare e senza farlo muovere. A prescindere dal modello scelto (sono comodi e funzionali sia quelli a ventosa-magnetici che quelli con le molle), il consiglio è quello di affidarsi a prodotti di qualità, per evitare che lo smartphone si stacchi mentre è attaccato al supporto e rischi di danneggiarsi. Il prezzo di un accessorio di buon livello è di circa 15 euro.