10 apr 2022

Superba, ricca e bellissima Genova da scoprire a primavera

olga mugnaini
Magazine

di Olga Mugnaini

Genova la Superba, la ricca e potente Repubblica marinara che al massimo dei suo splendore era diventata uno dei maggiori poli finanziari d’Europa. Genova e il mare, da cui si parte e si torna, protetti da quella Lanterna, il faro, che non a caso è il simbolo della città. C’è sempre un motivo per regalarsi un viaggio nel capoluogo ligure, specialmente nel periodo di Pasqua, per perdersi nei vecchi carruggi, oggi riqualificati, e vivere l’atmosfera popolare delle antiche botteghe. O per lasciarsi andare allo splendore dei Rolli, dal fasto dei palazzi patrizi costruiti nei secoli d’oro, Seicento e Settecento, quando le fortune guadagnate dagli abili mercanti, permisero di far lavorare qui gli artisti e architetti più celebri.

E poi c’è il porto, sempre antico e sempre moderno, fra attrazioni che ci accompagnano a spasso nella storia, come il Galata Museo del Mare. O che ci consentono di gettare uno sguardo attento verso la natura, come all’interno della Biosfera con la sua foresta pluviale, o nel sempre più magico mega Acquario. Ma molti dei progetti di punta di questi mesi primaverili, riguardano proprio l’età d’oro della Superba. E’ nato così ’Progetto Superbarocco’, per celebrare la Repubblica all’apice della sua potenza. Tutto ciò è raccontato nella mostra a Palazzo Ducale, che proseguirà fino al 10 luglio, dal titolo ’La forma della Meraviglia’, e con la rassegna di esposizioni diffuse in tutta la città ’I Protagonisti. Capolavori a Genova 1600 - 1750’. Programma in sintonia con la mostra alle Scuderie del Quirinale a Roma, che rende così omaggio a Genova e alla sua stagione più splendente.

"La forma della meraviglia" racconta del momento eccezionale in cui Genova si arricchiva di opere di sorprendente qualità, realizzate da celebri artisti stranieri come Rubens, Van Dyck e Puget, e da brillanti talenti locali come Bernardo Strozzi, Valerio Castello, Gregorio De Ferrari. Attraverso una selezione rigorosa, si seguono passo passo le tappe di un percorso che, partendo dal ruolo chiave svolto all’inizio del Seicento da Giovan Battista Paggi, si chiude a metà Settecento con l’esperienza visionaria di Alessandro Magnasco.

La rassegna I Protagonisti si connette idealmente all’esposizione romana e a La Forma della Meraviglia per celebrare in contemporanea artisti di fama e successo anche sulla scena nazionale e internazionale, capaci di realizzazioni meravigliose in pittura, scultura, nella coinvolgente grande dimensione dell’affresco e in quella piccola, preziosa, del disegno, del tessuto, della maiolica.

Numerose le sedi in cui proseguire il viaggio con i “Protagonisti”. Tra cui il Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, Musei di Strada Nuova; Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola; il Museo Diocesano, il Museo di Palazzo Reale, Palazzo Nicolosio Lomellino e Palazzo Tobia Pallavicino, con Lorenzo De Ferrari e la splendida Galleria Dorata. Palazzo Andrea Pitto (già Cambiaso Centurione), e L’Albergo dei Poveri, con la splendida Vergine in marmo scolpita da Pierre Puget. In questo programma, non mancheranno i ”Rolli Days”, in calendario per il 13, 14 e 15 maggio, quando i grandi palazzo della città saranno aperti al pubblico.

I visitatori che decideranno di fermarsi a dormire in città, troveranno inoltre una novità: la recente riapertura dopo un lungo e raffinato restauro dell’hotel Astoria, storico albergo costruito dai Marchesi Serra nel 1860, che è tornato in una veste a quattro stelle, tra modernità, eleganza e dettagli vintage. Situato in piazza Brignole, punto strategico di accesso al cuore pulsante della città, la ristrutturazione, affidata a Giorgio Mor, architetto e ingegnere e Manuel Giliberti, architetto ma anche sceneggiatore e regista, ha donato all’Astoria una nuova anima caratterizzata dall’essenziale modernità delle linee, restituendo respiro ed eleganza agli spazi ma conservando elementi architettonici di molto impatto come l’antico ascensore e lo scalone liberty.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?