Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 giu 2022

Sulle orme di Sandokan: ma la tigre non c’è

In viaggio con Malnati nel Borneo malese. Foreste e serpenti, terre ancora magiche come nei racconti di Salgari (che non le aveva mai viste)

23 giu 2022
aristide malnati
Magazine

di Aristide Malnati Nel cuore della notte illuminata dal chiarore della luna e di decine di stelle puntiformi l’agile imbarcazione scivola lenta lungo un ramo del fiume Kinabatangan. Lo sguardo di ognuno di noi è concentrato a esplorare la fitta vegetazione che ci sovrasta, rami lunghissimi di alberi secolari che partendo dalle rive si chiudono a campana sopra le nostre teste, lasciando aperti piccoli squarci al chiarore notturno. Quand’ecco che la guida fa segno al barcaiolo di arrestare il movimento e indica e contemporaneamente illumina con la torcia una sagoma lunga e sinuosa, che scivola sopra un ramo. Si tratta di un magnifico esemplare di oltre tre metri di un serpente ad anelli gialli e neri, largamente diffuso nel Borneo: "Non è velenoso", quasi ci rassicura il ranger malese che ci accompagna, che tuttavia subito ci mette in guardia: "Attenzione però perché è forse più pericoloso. Se si sente infastidito dalla nostra presenza può saltare dal ramo su uno di noi, attorcigliarsi e soffocarlo in un attimo. Meglio osservarlo da lontano". Il Kinabatangan è il principale fiume del Borneo malese e taglia in due l’ampia distesa della foresta pluviale di Sukau per sfociare nel Mare di Sulu all’altezza dalla cittadina di Sandakan sulla costa orientale dello stato malese del Sabah. Un enorme polmone verde esistente da oltre 100 milioni anni, un forziere di specie vegetali e animali che esistono solo al suo interno. Un ambiente caro a noi italiani amanti dei romanzi di avventura: proprio qui e in alcune altre foreste vicine Emilio Salgari ha ambientato le gesta epiche del suo eroe più famoso, Sandokan. Una saga, la cui ambientazione è stata costruita a tavolino: Salgari ha immaginato location mozzafiato, foresta intricata, atolli con barriere coralline, villaggi di tagliatori di teste, città coloniali con avventurieri senza scrupoli non a seguito di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?