Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Sappiamo relativamente poco del sistema di detenzione degli immigrati in Australia, ma grazie a 'Stateless' potremo imparare qualcosa di più: si tratta di una miniserie drammatica che Netflix pubblica in streaming mercoledì 8 luglio e che è ispirata alla storia vera di Cornelia Rau, incarcerata illegalmente per un periodo di dieci mesi fra il 2004 e il 2005. Il premio Oscar Cate Blanchett, che è australiana, l'ha creata insieme ai connazionali Tony Ayres ('Nowhere Boys', 'Glitch') ed Elise McCredie ('Ride Like a Girl'). La critica ne ha parlato molto bene.


Stateless, tutto sulla serie TV

La trama segue le storie di quattro persone diverse, che si incontrano per la prima volta all'interno di un centro di detenzione per immigrati situato nel deserto australiano: sono una hostess in fuga da un culto, un rifugiato afgano che scappa dalle persecuzioni, un giovane padre con un posto di lavoro senza futuro e un burocrate coinvolto in uno scandalo nazionale. L'eccezionalità della loro situazione porterà alla nascita di inattesi legami umani.

La miniserie TV 'Stateless' si ispira alla storia vera di Cornelia Rau, nata in Germania, con un permesso di soggiorno permanente in Australia e purtroppo affetta da schizofrenia. Proprio la sua malattia mentale la spinse a fuggire, a marzo del 2004, dall'ospedale psichiatrico nel quale era ricoverata. Dopo una serie di vicissitudini viene portata dalla polizia in un centro di detenzione: nessuno comprende che è malata e si ritiene che sia un'immigrata regolare. Quando la verità emerge, grazie anche a un reportage giornalistico, l'avvio di un'inchiesta governativa porta all'emersione di oltre duecento casi di detenzione illegale.

Nel cast troviamo Yvonne Strahovski ('Dexter') , Jai Courtney ('Divergent', 'Terminator Genisys'), Fayssal Bazzi ('The Merger'), Dominic West ('The Wire'), Asher Keddie ('X-Men: le origini - Wolverine') e la stessa Cate Blanchett, che ha vinto due Oscar grazie ai film 'The Aviator' e 'Blue Jasmine'.

Il trailer sottotitolato in italiano



Stateless: le recensioni e come guardare la serie TV

La serie TV è stata presentata in anteprima durante il Festival di Berlino 2020 ed è poi stata trasmessa in Australia dal canale televisivo ABC, raccogliendo recensioni positive da parte della critica, soprattutto per l'efficacia del racconto e per la sua originalità: le storie di immigrazione sono ormai un prezzemolino della produzione contemporanea e il rischio di ripetersi era alto.

'Stateless' è composta da sei episodi che durano una cinquantina di minuti l'uno. Netflix li pubblica tutti in un colpo solo l'8 luglio, suggerendo che a guardarli siano abbonate e abbonati adulti.

Leggi anche:
- Gangs of London, la nuova serie Tv di Sky Atlantic
- Il club delle babysitter, esce la nuova serie TV di Netflix
- Desperados, il nuovo film commedia di Netflix