Foto: Siren Pictures Inc./Netflix
Foto: Siren Pictures Inc./Netflix

Le chiacchiere social l'avevano già lasciato intendere, ma ora giunge conferma che la serie TV sudcoreana 'Squid Game' è un enorme successo: Netflix ha infatti rivelato che ben 111 milioni di account l'hanno vista dal giorno della messa in streaming, il 17 settembre. Una cifra da record che si apprezza meglio tenendo conto che 'Bridgerton' aveva collezionato 82 milioni di visualizzazioni nei primi 28 giorni dalla pubblicazione. 'Squid Game' ha superato largamente questo precedente e l'ha fatto in un periodo più breve di tempo.

Per approfondire: Squid Game, la nuova e violenta serie TV sudcoreana di Netflix




Il record di 'Squid Game', la serie TV di Netflix

Riassunta in poche parole, la trama di 'Squid Game' racconta di un gruppo di persone adulte che partecipano a una sorta di torneo a base di giochi tipici dell'infanzia, Lo scopo è vincere un'ingente somma di denaro, ma la sfida è tutt'altro che semplice perché chi perde muore e quindi la corsa al premio finale è costellata di cadaveri. Questo spunto narrativo, pur non essendo una novità per le serie TV sudcoreane e più in generale orientali, ha fatto la fortuna di 'Squid Game' trasformandola in un successo. Ora è stabile in prima posizione nella lista degli show più visti in ben 94 nazioni e, appunto, ha collezionato 111 milioni di account nell'arco di poche settimane.

Leggi anche: Squid Game: cosa guardare dopo la serie TV sudcoreana

I numeri di Netflix sono da prendere con le pinze

Se il successo è innegabile, bisogna però maneggiare con attenzione i numeri forniti da Netflix. Per prima cosa, non possono essere confermati da alcuna fonte esterna e indipendente: Netflix decide cosa svelare, quando farlo e a noi tocca fidarci senza verifiche di sorta. Inoltre, è cosa nota che il conto degli account che visualizzano una serie TV (o un film) riguarda quelli che l'hanno guardata per almeno due minuti. Non è dunque detto che quei 111 milioni siano giunti alla fine, nemmeno della prima puntata. Per dire: coloro che l'hanno iniziata, hanno poi capito che non era di proprio gradimento e hanno quindi smesso di vederla, contano comunque come visualizzazioni. Paradossalmente, contribuiscono al successo. Che resta tale, altrimenti non ne staremmo parlando, ma che è difficile mettere in prospettiva e valutare in maniera corretta.