L'app di Spotify sullo smartphone
L'app di Spotify sullo smartphone

Roma, 21 maggio 2021 - Spotify e Storytel insieme per garantire ai propri abbonati una maggiore quantità e varietà di contenuti. È questo il senso della partnership appena annunciata dalle due aziende che si occupano di servizi audio digitali. Una collaborazione che permetterà agli utenti di entrambe le piattaforme di “scambiarsi” i contenuti con un unico abbonamento, semplicemente collegando il proprio account all’altra applicazione, senza ulteriori passaggi.

Gli audiolibri al centro della partnership
La mossa di Spotify e Storytel – uno dei maggiori produttori di audiolibri e podcast, concorrente diretto di Amazon Audible – è chiara: puntare sui libri da ascoltare, vero e proprio caso di successo dell’ultimo anno nel settore dei contenuti audio e servizio sempre più richiesto dagli utenti di tutto il mondo.
La collaborazione tra le due aziende avverrà, secondo quanto si apprende leggendo la nota diffusa da Spotify, attraverso la piattaforma “Open Access Platform”, lanciata nelle scorse settimane dalla società di streaming musicale e che dovrebbe debuttare entro fine anno in modo ufficiale.
Si tratta di un tool, all’interno dell’app di Spotify, capace di rendere fruibili tipologie di contenuti differenti rispetto a quelle accessibili in questo momento e sarà usato per permettere agli utenti di ascoltare gli audiolibri di Storytel senza uscire dall’app e con lo stesso account utilizzato per ascoltare la musica di Spotify. La stessa cosa avverrà, naturalmente, per gli utilizzatori di Storytel che potranno usufruire dei contenuti audio dell’azienda svedese restando sulla propria app.

I numeri della collaborazione
Storytel è uno dei produttori di audiolibri più importanti al mondo, con circa 1,6 milioni di abbonati e un catalogo che può contare, al momento, su circa 500.000 titoli (100.000 in Italia), disponibili in 25 paesi. Ben più grandi sono i numeri di Spotify, con circa 350 milioni di utenti - di cui 158 con abbonamento premium – distribuiti in 178 paesi in tutto il mondo e un catalogo che comprende musica, podcast e audiolibri in continua espansione.