Una scena del film
Una scena del film

Mercoledì 16 giugno esce nei cinema italiani 'Spiral - L'eredità di Saw', nono film della saga iniziata nel 2004 con quello che ormai è considerato un classico dell'horror contemporaneo, capace di unire violenza viscerale e spunto narrativo spiazzante: il cattivo ti fa del male per il tuo bene. Il nuovo capitolo vanta un cast volti molto noti (Chris Rock, Samuel L. Jackson, Max Minghella), ma secondo la critica statunitense non riesce davvero a rilanciare il franchise di paura.

'Spiral - L'eredità di Saw', tutto sul film

Al centro della trama ci sono un detective della polizia, il suo partner novellino e uno stimato veterano: tutti impegnati in una corsa contro il tempo per capire chi si nasconde dietro uno spietato omicida che sembra imitare il modus operandi del famigerato Jigsaw, cioè colui che tempo addietro aveva sconvolto l'intera città e che, pur essendo ormai morto, sta evidentemente ispirando l'operato di un nuovo killer.

'Spiral - L'eredità di Saw' è diretto da Darren Lynn Bousman, che già era stato il regista del secondo, terzo e quarto capitolo della saga e che dunque sa come maneggiare il franchise. Anche gli sceneggiatori hanno avuto una precedente esperienza con Jigsaw: si tratta infatti di Josh Stolberg e Pete Goldfinger, autori di 'Saw Legacy', ottavo film della serie. Nella fase che ha preceduto la stesura della sceneggiatura è stato essenziale l'attore Chris Rock, che per primo ha contattato la casa di produzione Lionsgate fornendo una serie di idee per il futuro 'Spiral'.

Il trailer

 

 

Le recensioni, cosa ne pensa la critica

In generale la critica ha apprezzato il tentativo di rinverdire i fasti della saga, ma è rimasta delusa dal fatto che molti spunti interessanti sono rimasti inespressi e che dunque 'Spiral - L'eredità di Saw' fallisce nel tentativo di essere una ripartenza con lo slancio. Ha anche lasciato perplessi il modo sbrigativo di affrontare il tema dell'immoralità della polizia e il fatto che le scene di sangue e orrore non siano viscerali come probabilmente i fan del franchise si aspettano. Risultato: 'Spiral' è stato giudicato migliore di alcuni capitoli precedenti, ad esempio quelli dal quarto al settimo, ma non all'altezza del film originale. Vale però la pena di ricordare che nel 2004 il primo 'Saw' fu molto sottovalutato, dalla critica, che ne riconobbe i meriti solo in un secondo momento, mentre il pubblico lo premiò immediatamente: chissà se anche in questo caso succederà la medesima cosa.

Leggi anche:
- 'Masters of the Universe: Revelation': guarda il trailer
- Torna Christine - La macchina infernale, in lavorazione un nuovo adattamento
- 'Altrimenti ci arrabbiamo': il remake