Martedì 16 Luglio 2024
CRISTIANA MARIANI
Spettacoli

Pagelle Grande Fratello 9 novembre: scenata inutile di Massimiliano Varrese. Luzzi e Garibaldi, nuovo show

Quali sono stati i concorrenti migliori e i peggiori della serata

Una discussione al Grande Fratello 2023

Una discussione al Grande Fratello 2023

Ecco le pagelle della puntata di giovedì 9 novembre del Grande Fratello. Di seguito i migliori e i peggiori concorrenti del reality show di questa sera e degli ultimi giorni.

La storia fra Letizia Petris e Paolo Masella: voto No Alpitour? Ahi ahi ahi ahi ahi ahi. Alfonso Signorini e gli autori del Grande Fratello non hanno pace: la speranza era che finalmente si potesse parlare di una coppia vera, ma la povera Letizia non è convinta e parla di pesantezza del rapporto. Che più che altro è la pesantezza del macigno Paolo Masella. Per favore, diamo il bonus psicologo ai poverini che da inizio stagione provano a costruire dinamiche e forzare pseudo storie d’amore, non cavando un ragno dal buco. 

Il ritorno di fiamma fra Beatrice Luzzi e Giuseppe Garibaldi: voto Tutto questo è noia. Se non fossero obbligati a condividere la stessa casa, e le stesse dinamiche, 24 ore su 24 si sarebbero già dimenticati. Per sfuggire alla noia qualcosa devono pur fare e quindi ecco il loro nuovo avvicinamento. Cosa c’è di vero? Nulla. Litigheranno di nuovo appena lui non sarà più in nomination. Che imbarazzo.  

Massimiliano Varrese: voto Dove sono le mie sigarette?. La sua scenata ci fa rimpiangere il Filippo Nardi del Grande Fratello degli albori. Solo che all’epoca era una scenata credibile la sua, quella di Varrese che spara nel mucchio dal niente è ridicola. Tiratelo fuori da l’ e dategli un ruolo in una qualsiasi fiction Mediaset tipo ‘Il pastore e la vanga’, ‘Farfuglio e presupposto’, ‘Il filtro e l’ammorbidente’. Insomma cose di Garkiana e Arcuresca memoria. “Non sono più tra i preferiti da quando mi sono avvicinato a Beatrice Luzzi” è il nuovo “Il pallone è mio e ci gioco io”.

Fiordaliso: voto Caffè. Un personaggio normale. Finalmente. A lei manca il rito quotidiano del caffè con la sorella alla mattina. Non chissà cosa, ma la famiglia. Sarà la sua età, sarà la sua carriera. Ma è proprio carina e coccolosa. Così come lo sono i suoi fratelli. Lo prenderei anch’io un caffè con loro.

Beatrice Luzzi: voto Oracolo. Analizza come sempre in modo perfetto tutte le situazioni smascherando in primis Massimiliano Varrese e poi Giuseppe “fake” Garibaldi. “Siamo in un gioco e siamo tutti consapevoli di essere attori attivi e passivi”: se il mondo della danza sa (citazione coltissima, ndr), Beatrice Luzzi sa più di tutti gli altri. Se non vince il Grande Fratello, mi incateno alla tv.

Grecia Colmenares: voto Metaverso. Entra nelle discussioni dicendo parole a caso, vive un programma a parte ormai da due mesi. I coinquilini la nominano appena possono da molte puntate e il pubblico la salva sempre. Immortale.

Anita Olivieri: voto Daje a ride. Ha sempre una parola buona per tutti… fuori dalla Casa. All’interno del reality show sembra il Grillo Parlante: critica tutti. E devo dire che per questo mi piace: almeno qualcuno che mette un po’ di pepe all’interno del programma. 

Alfonso Signorini: voto Cerchiobottista al cubo. Le suona, verbalmente parlando s’intende, e sgonfia la mongolfiera Giuseppe Garibaldi, però poi continua a parlare di lui e a metterlo al centro di mezzo programma. 

L’infinita soap Mirko-Greta: voto Miniera. Intesa come unica fonte di ascolti per un programma dalla noia mortale a tratti, ma anche come sperato luogo di lavoro dei finti personaggi. Il vuoto spinto caratterizza ogni puntata il blocco dedicato a sti due, a tratti tre con Angelica, a tratti quattro con Anita, a tratti cinque con Perla. Insomma, una vagonata di nulla. 

Jill Cooper, Angelica Baraldi, Ciro Petrone, Vittorio Menozzi e Alex Schwazer: voto Cambio di stagione. Vengono spostati da un armadio all’altro talmente tanto sono componenti d’arredo inutili in questo programma. Anche basta.