Sabato 13 Luglio 2024
CRISTIANA MARIANI
Spettacoli

Blanco, un film e il nuovo singolo: “Poi voglio sparire per un po’, voglio stare fermo”

Dal 9 novembre su Amazon Prime Video il road movie, il 10 esce il brano ‘Bruciasse il cielo’

'Bruciasse il cielo' di Blanco

'Bruciasse il cielo' di Blanco

Blanco è pronto a fare il botto. E poi a staccare la spina per un po'. Una sorta di all-in: un road movie e un singolo in uscita nello stesso momento. E una locandina che rende bene l'idea di quanto sia stata frenetica la vita del cantante bresciano negli ultimi due anni: Blanco che corre sull'acqua cercando di non farsi inghiottire.

'Bruciasse il cielo' è il titolo tanto del road movie, prodotto da DeAntartica e Urubamba Studio, co-prodotto da Illmatic Film Group in associazione con Except, per la regia di Simone Peluso, in streaming dal 9 novembre quanto del singolo in uscita venerdì 10 novembre. Un progetto, quello del road movie, che può sembrare presuntuoso: un film su una carriera così corta, ovvero della durata di soli due anni? Perché realizzarlo? Blanco sente di aver già detto tutto?

In realtà 'Bruciasse il cielo' è una sorta di documentario di un sogno: dalle primissime apparizioni su un palco alle 35 date soldout del primo tour 'Blu Celeste', passando per i viaggi in America e in Bolivia per concepire il suo ultimo album 'Innamorato' e performance esclusive in luoghi suggestivi a Venezia, Firenze e Napoli fino ai bagni di folla negli stadi dell’estate 2023. Una parabola che ha dell'inaspettato.

"E' un po' come se 'Bruciasse il cielo' chiudesse il cerchio - spiega Riccardo Fabbriconi, ovvero Blanco -: di quest’anno, di 'Innamorato', di tante cose che hanno fatto parte di questo percorso incredibile. Credo che ogni album sia una fotografia di un diverso momento di vita, e questo pezzo celebra e chiude questa ultima fase lasciando aperte le porte per nuove strade. Mi piaceva l’immagine del fuoco nel cielo: 'bruciasse il cielo', una specie di giuramento solenne, uno di quelli che lanci con il cuore in mano, a persone e in situazioni davvero importanti. E il fuoco è un elemento che mi ha sempre affascinato, una forza che sì, distrugge, ma che getta le basi per poter ricostruire da zero".

Dopo road movie e nuovo singolo cosa c'è dietro l'angolo per Blanco? Il riposo. Un periodo di stop. 'In 'Bruciasse il cielo' cerco di raccontare quello che sono, nei miei contrasti: dalla parte più divertente e leggera a quella più seria, più intima, in cui parlo dei miei dolori e delle mie paure, un po' come faccio nelle mie canzoni. È un diario in cui racconto l’emozione di questa corsa, di questi ultimi anni, in cui mi sembra di avere avuto pochissimo tempo per pensare e in cui a guidarmi è spesso stato l’impulso. Ci sono dentro i miei primissimi approcci alla musica, le mie prime cazzate, i viaggi, i miei affetti, la voglia di condividere e la paura della solitudine. Credo che questo road movie rappresenti la chiusura di qualcosa. Dopo questo periodo così pieno vorrei stare fermo, sparire per un po’, perché mai come oggi ho la consapevolezza di voler fare musica e basta" sottolinea il cantante bresciano.