La casa d’inverno e il suo living, un luogo caldo e ccogliente dove poter passare i momenti di relax. La casa come occasione di mostrare la propria personalità, il proprio gusto, in fatto di arredamento.

Poliform con il sistema Lexington, disegnato da Jean-Marie Massaud insieme al dipartimento R&D Poliform, riesce a costruire una divisione degli spazi utile sia per l’ambiente giorno sia per la zona notte, grazie alla sua forte connotazione architettonica. Questa struttura è appunto caratterizzata dai montanti, cui si agganciano ripiani, cassettiere e altre attrezzature per creare cabine armadio nella zona notte e sistemi libreria nella zona giorno.

Edra punta su progetti d’architettura d’interni che sfidano il tempo, come il divano On the Rocks di Francesco Binfaré: quattro elemeni autonomi di forma irregolare, componibili a piacimento, e uno schienale da poter accostare o allontanare dal corpo per trovare la giusta dimensione del benessere. Un modo rivoluzionario di concepire il divano, a centro stanza, come una zattera su cui rifugiarsi.

Bodil Kjær, architetto danese quasi novantenne, pioniera del design danese degli anni ‘50 e riconosciuta per la sua visione internazionale. entra nella Collezione di Cassina con tre pezzi legati al trelax e al dining. La filosofia di Bodil è che l’utente debba essere coinvolto attivamente nella definizione e nella progettazione del suo spazio, come se fosse un co-designer, in modo da plasmarlo per adattarlo alle proprie esigenze favorendo così la partecipazione, la collaborazione e la facilità d’uso. Cassina presenta oggi una comoda poltrona, un tris di tavoli sovrapponibili e un carrello portavivande, disegnati originariamente da Bodil Kjær negli anni ‘50 e ‘60, per rispondere al meglio al concetto di spazi versatili e dinamici.

Formafantasma, duo di designer italiani composto da Simone Farresin e Andrea Trimarchi formatosi alla scuola di Eindhoven, si sono misurati con il progetto di un divano per Natuzzi: è nato così Apulo, che partendo da una accurata riflessione intorno ai cambiamenti delle esigenze del vivere contemporaneo, risponde alla crescente necessità di conciliare funzionalità e continuità tra gli spazi domestici. Lavoro e tempo libero, infatti, hanno perso i rispettivi luoghi di elezione e Apulo è così un divano pensato per l’homeoffice, che rappresenta l’evoluzione di una versatilità chiamata a coniugare multifunzionalità, comfort e design.