Paolo Sorrentino, stimato autore di film come 'La grande bellezza' e 'Youth - La giovinezza', ma anche della serie TV 'The Young Pope', dirigerà l'attrice premio Oscar Jennifer Lawrence nel film 'Mob Girl', storia vera di una donna di mafia che diventa collaboratrice di giustizia e contribuisce a dare un duro colpo a una potente famiglia della criminalità organizzata newyorkese.

Jennifer Lawrence interpreta una mafiosa

La trama di 'Mob Girl' prende spunto da un libro scritto dalla giornalista premio Pulitzer Teresa Carpenter e intitolato 'Mob Girl: A Woman's Life in the Underworld'. Racconta la storia di Arlyne Brickman, che cresce nell'East Side della città di New York e sin da adolescente si avvicina al mondo della criminalità organizzata italiana, affascinata dal denaro che i mafiosi ostentano.

Entrata nel giro della mafia frequenta un uomo, diventa un ingranaggio dello spaccio di droga e, dopo una serie di eventi che le fanno aprire gli occhi su quel mondo, decide di diventare un'informatrice dell'FBI, Nel 1986 la sua testimonianza è cruciale per condannare alla prigione il gangster Anthony Scarpati e molti altri membri della famiglia mafiosa dei Colombo.

Dopo il processo rifiuta di entrare nel programma di protezione dei testimoni perché, dice, "è il modo più rapido di farsi ammazzare". Oggi vive in Florida, ha 85 anni e non è escluso che la vedremo sul red carpet dell'anteprima di 'Mob Girl'.



Il film di Sorrentino

Il saggio di Teresa Carpenter sarà adattato per il grande schermo da Angelina Burnett, che ha un corposo curriculum come sceneggiatrice e produttrice televisiva. Tra i suoi lavori ci sono le serie TV 'Boss', 'Memphis Beat' e, in misura minore (nel senso che ha scritto una manciata di episodi), 'The Americans', 'Hannibal', 'Genius' e 'Halt and Catch Fire'.

La Burnett sta lavorando all'adattamento e non è ancora chiaro quando inizieranno le riperse, né quando 'Mob Girl' uscirà nelle sale cinematografiche. Un indizio è però rappresentato dall'agenda di Jennifer Lawrence, che prevede un dramma in uscita nel 2020, ancora senza titolo e prima regia di Lila Neugebauer: è ragionevole pensare che Paolo Sorrentino girerà il primo ciak appena la sua attrice protagonista avrà terminato quell'impegno. Significa che potremmo vedere 'Mob Girl' nella seconda metà del 2020.

Leggi anche:
- Cinema, i 10 film dell'estate 2019
- Another Life, la serie TV di fantascienza di Netflix
- Jojo Rabbit, esce il film satirico su Hitler e il nazismo