Elettra Lamborghini
Elettra Lamborghini
Duello sotto il sole. In cerca di un "amore criminale" che miri dritto al cuore, Elettra Lamborghini carica il revolver, pardon la playlist, con tre nuove canzoni da spiaggia e caipirinha. Mentre il tormentone Pistolero continua, infatti, ad imperversare col suo torrido video pixellato, l’Ereditiera da hit parade torna con un ep di quattro pezzi che completano il suono della sua estate. "Il successore di Twerking Queen è pronto, ma la situazione pandemica in atto mi ha un po’ scoraggiata dall’uscire con un album intero, così ho preferito puntare su un pugno di canzoni nuove, tra cui Pistolero, lasciando il resto nel cassetto" spiega Elettra Miura, 27 anni, parlando del nuovissimo Twerking Beach. "Come si capisce già dal titolo, dopo questi mesi di isolamento volevo qualcosa di fresco per...

Duello sotto il sole. In cerca di un "amore criminale" che miri dritto al cuore, Elettra Lamborghini carica il revolver, pardon la playlist, con tre nuove canzoni da spiaggia e caipirinha. Mentre il tormentone Pistolero continua, infatti, ad imperversare col suo torrido video pixellato, l’Ereditiera da hit parade torna con un ep di quattro pezzi che completano il suono della sua estate.

"Il successore di Twerking Queen è pronto, ma la situazione pandemica in atto mi ha un po’ scoraggiata dall’uscire con un album intero, così ho preferito puntare su un pugno di canzoni nuove, tra cui Pistolero, lasciando il resto nel cassetto" spiega Elettra Miura, 27 anni, parlando del nuovissimo Twerking Beach. "Come si capisce già dal titolo, dopo questi mesi di isolamento volevo qualcosa di fresco per far ballare la gente sulla spiaggia. E siccome sono una Twerking Queen, m’è piaciuto unire nel titolo l’idea dell’estate col mio personaggio".

L’album quando uscirà?

"Le canzoni ci sono tutte, ma voglio aspettare ancora un po’. Sono una a cui piace sempre migliorarsi, quindi sfrutterò questi mesi per ritoccare il tutto e, se nel frattempo arriverà qualcosa di forte non ci penserò un attimo a metterlo nel disco".

Soddisfatta dell’accoglienza incontrata in radio e sul web da Pistolero?

"Sì, avevo sottomano quella canzone già da un po’ e non vedevo l’ora che uscisse. Attorno, infatti, sentivo lo stesso clima di quando ho pubblicato Pem Pem; in studio c’era una bella ‘vibe’ e gli autori mi hanno dato un gran bel sostegno durante le registrazioni. D’altronde, se fai le cose col cuore, vengono fuori con amore".

Prima di scegliere il pezzo per l’estate, s’è consultata col suo marito-dj Afrojack?

"Ovvio. Lui è il mio angelo, il mio gigante buono. E vuole sempre il meglio per me. Gli ho fatto ascoltare due potenziali tormentoni e m’ha detto: punta su Pistolero".

L’anno scorso aveva condiviso La isla con Giusy Ferreri. Niente duetto stavolta.

"Ero convinta di avere in mano un singolo forte e non ho pensato al featuring. Nel tempo, infatti, ho capito di poter di ‘funzionare’ benissimo anche da sola. Anzi, d’ora in avanti ci penserò un po’ prima di accettare nuove collaborazioni perché mi sono resa conto che, alla fine, la gente vuol vedere e ascoltare me".

Cos’altro le piace in questo momento della musica che gira intorno?

"Ascolto molto Nuovo range di Sfera Ebbasta e Rkomi. Pure Shimmi Shimmi di Takagi & Ketra e Giusy Ferreri, miei compagni d’avventura nel 2020, appunto, ha le sue brave carte da giocare. La trovo molto carina da ascoltare in macchina e sul telefonino".

Lunga vita al reggaeton, si direbbe ascoltandola.

"È la musica che mi rende felice, anche se nei testi cerco di mettere sempre quel qualcosa di speciale capace di rendere ogni canzone a suo modo unica".

Tornerebbe sul palco del festival di Sanremo?

"Perché no, ma solo con in tasca il pezzo della vita".

Intanto s’è raccontata nella serie tv 'E tutto il resto scompare'.

"Mi è piaciuto mostrare la parte un po’ più privata della mia vita, soprattutto in un anno particolare come quest’ultimo. Per me un anno pieno di cambiamenti, un anno nuovo".

A proposito, che rapporto ha col piccolo schermo?

"La tv mi diverte e mi riesce anche bene, me lo dicono tutti, ma la mia grande passione rimane la musica. Infatti, dopo tre mesi di Isola dei Famosi mi sono resa conto che era arrivato il momento di tornare alle canzoni".

E come s’è trovata a fare la commentatrice in studio con Ilary Blasi?

"È stata una bella esperienza, ma dura, soprattutto all’inizio, per via del Covid. Me lo sono preso e ho dovuto partecipare da casa alle prime puntate, poi, forse, l’ho un po’ sottovalutato e per un mese ne ho accusate le conseguenze; non stavo bene, anche se in tv cercavo di non darlo a vedere".

Come si immagina fra dieci anni?

"Con una famiglia e, magari, un Grammy. Nella vita, infatti, finora sono riuscita a raggiungere tutto quel che volevo. Anche se diventare mamma mi fa un po’ paura, perché il mondo sembra girare sempre un po’ peggio".