Il pastificio De Cecco, terzo produttore mondiale di pasta, in collaborazione con la chef d’eccezione Sonia Peronaci, nella foto qui sopra, proporrà una master class in diretta streaming sui portali Facebook e Instagram della De Cecco e della food blogger che vantano più di un milione e mezzo di follower
Il pastificio De Cecco, terzo produttore mondiale di pasta, in collaborazione con la chef d’eccezione Sonia Peronaci, nella foto qui sopra, proporrà una master class in diretta streaming sui portali Facebook e Instagram della De Cecco e della food blogger che vantano più di un milione e mezzo di follower

di Federico Rota

È uno dei piatti italiani che vanta più varianti e tentativi d’imitazione. Sono almeno tre le ipotesi formulate sulla sua origine: c’è chi dice sia nato alla fine della seconda guerra mondiale, quando nei mercati romani comparve il bacon d’importazione americano, chi dice sia un’evoluzione del “cacio e ova” abruzzese e chi ancora sostiene che siano stati i napoletani a idearlo, partendo dal tipico sbattuto di uova, formaggio e pepe usato in molte preparazioni della cucina partenopea.

La pasta alla carbonara, nonostante continui a dividere gli storici della cucina, unisce i palati di tutto il mondo. E martedì prossimo sarà celebrato il Carbonara Day, ricorrenza che da anni coinvolge milioni di persone che sui social network si sfidano a colpi di ricette. L’edizione del 2021, interamente digitale, promette però di fissare un nuovo record: il pastificio De Cecco, terzo produttore mondiale di pasta, in collaborazione con la chef d’eccezione Sonia Peronaci, proporrà una master class in diretta streaming su Facebook e Instagram a oltre un milione e mezzo di follower.

"È una grande gioia per noi – sottolinea Carlo Aquilano, direttore commerciale del pastificio abruzzese – realizzare un evento che unisca la celebrazione di una ricetta globale e mai scontata come la carbonara, alla qualità senza compromessi della pasta De Cecco, guidati dall’esperienza di Sonia Peronaci. La gioia di mettersi ai fornelli di casa, di cucinare insieme e di condividere un ottimo piatto di pasta è la migliore sintesi di tradizione e passione, ingredienti fondamentali di tutti i nostri prodotti".

Il primo Digital Carbonara Day prenderà il via alle 18.30 sui canali social di Sonia Peronaci e di De Cecco: partecipando alla diretta i cuochi potranno seguire passo dopo passo dai propri smartphone e tablet Sonia, nella realizzazione della carbonara perfetta.

Tra le più famose food influencer italiane, oltre che imprenditrice digitale e storica fondatrice di Giallozafferano, ora promotrice del sito che porta il suo nome soniaperonaci.it e della sua redazione Sonia Factory, la chef svelerà durante la diretta il suo formato di pasta preferito per la carbonara, condividendo con la sua community i trucchi per una ricetta rigorosamente a gusto De Cecco.

Sonia Peronaci pubblicherà anche uno speciale video dell’iniziativa, con il racconto finale della più esclusiva ed appetitosa lezione culinaria #AllaDeCecco. "Sono molo felice e orgogliosa – commenta – di capitanare questa giornata, ringrazio l’azienda che mi ha concesso l’opportunità di condividere questo bellissimo momento di cucina. La carbonara è una ricetta straordinaria; un piatto di pasta cucinato e mangiato insieme è un modo per sentirsi di nuovo vicini e uniti.

De Cecco è un marchio iconico del Made in Italy, fondato nel 1886. L’azienda, da sempre, produce in toto i suoi formati di pasta in Italia, all’interno dei locali dello storico stabilimento di Fara San Martino, in provincia di Chieti, oltre che nel moderno impianto sempre in Abruzzo, a Ortona.

Alle radici del successo dell’azienda vi è senz’altro la ricerca della qualità senza compromessi, ingrediente che ha fatto di De Cecco il primo pastificio al mondo del segmento Premium. Alla base di questa storia italiana di eccellenza, poi, vi è anche la modalità di produzione, il cosiddetto “metodo De Cecco” che si tramandato di generazione in generazione da 135 anni.

I grani superiori, la semola a grana grossa ottenuta grazie alla lavorazione nel proprio molino, l’impiego di acqua fredda e pura della Majella e l’essiccazione lenta a bassa temperatura rappresentano alcuni dei parametri certificati alla base del metodo. De Cecco conta però anche un vastissimo portafoglio di prodotti alimentari, che oltre alle diverse tipologie di pasta lunga o corta comprende anche oli extravergini di oliva, passate, sughi pronti e numerose specialità da forno.