Solstizio d'inverno 2018, il doodle di Google
Solstizio d'inverno 2018, il doodle di Google

Roma, 21 dicembre 2018 - Come poteva Google non celebrare il solstizio d'inverno 2018? E infatti ecco l'immancabile doodle che ricorda la notte più lunga dell'anno o il giorno più corto dell'anno che dir si voglia. Oggi, 21 dicembre 2018, infatti, alle ore 22:23 UTC (23:23 ora italiana) inizia l'inverno e il benvenuto gli verrà dato con una notte lunghissima e (è probabile) anche freddissima.

Nell'immagine animata del motore di ricerca è raffigurato un bambino in piedi su una lastra ghiacciata: qualcuno da sotto rompe il ghiaccio e solleva il bimbo che riesce a catturare un fiocco di neve per poi tornare a terra. Un unico colore, il celeste pallidissimo dell'inverno e della neve.

Il solstizio d'inverno è infatti il giorno in cui inizia, dal punto di vista astronomico, la stagione invernale. Il solstizio (dal latino 'solstitium', 'sol'- "Sole" e -'sistere' "fermarsi") d'inverno è il momento in cui il Sole si trova alla sua massima distanza al di sotto dell'equatore celeste, e in cui è minimo l'arco apparente da sudovest a sudest. Per questo motivo si tratta del giorno più corto dell'anno. Dal 21 dicembre in poi torna la luce: il Sole comincerà a risalire verso l'equatore celeste e le ore di luce aumenteranno piano piano fino a raggiungere il culmine tra sei mesi, nel solstizio d'estate. 

Nell'anno solare infatti il solstizio ricorre due volte: il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione negativa in dicembre appunto (marcando l'inizio dell'inverno boreale e dell'estate australe) e il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno (segnando l'inizio dell'estate boreale e dell'inverno australe).