Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 giu 2022

Solstizio d'estate 2022, perché è il 21 giugno (e non il 20)

Non cade sempre lo stesso giorno: ecco il motivo

20 giu 2022
Il solstizio d'estate si può verificare il 20 o il 21 giugno
Il solstizio d'estate si può verificare il 20 o il 21 giugno
Il solstizio d'estate si può verificare il 20 o il 21 giugno
Il solstizio d'estate si può verificare il 20 o il 21 giugno

Il 21 giugno 2022 il solstizio d'estate sancirà l'inizio dell'estate astronomica nell'emisfero boreale. Alle ore 11:13, ora legale italiana, il sole raggiungerà il punto di declinazione massima lungo l'eclittica; contestualmente in questa data avremo anche la giornata più lunga dell'anno in termini di ore di luce. Il solstizio d'estate è un evento mobile: solitamente si verifica infatti il 21 giugno, ma a volte può capitare il 20 dello stesso mese, come successo ad esempio nel 2020.

Perché la data può cambiare?

Le variazioni dipendono dal fatto che il sistema che utilizziamo per misurare il trascorrere dei giorni deve giocoforza fare i conti con alcuni compromessi che determinano lo slittamento dei fenomeni astronomici come gli equinozi e i solstizi. Il nostro calendario, detto gregoriano, dura 365 giorni, ma in realtà il tempo impiegato dalla terra per completare il proprio giro intorno al sole è pari a 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 6 secondi.

Il solstizio dunque non cade sempre nello stesso momento: ogni anno il sole raggiungerà il punto di declinazione massima con un ritardo di circa 6 ore sull'anno precedente. Il solstizio d'estate 2021 era infatti avvenuto il 21 giugno alle 5.31. Tuttavia è sempre compreso in questi due giorni, grazie al riallineamento che l'anno bisestile porta ogni 4 anni.

L'anno bisestile

Il progressivo scollamento tra il calendario gregoriano e il ciclo delle stagioni viene evitato grazie all'anno bisestile, che ogni quattro anni recupera le ore perse per strada con l'inserimento di un giorno "bonus" nel mese di febbraio (6 ore x 4 = 24 ore, da qui il giorno in più). Un ulteriore accorgimento, necessario per far quadrare ancora meglio i conti, prevede poi che siano bisestili solo gli anni secolari (cioè che segnano il passaggio di secolo) divisibili per 400; ecco perché l'anno 2000 è stato ad esempio bisestile, mentre il 2100, il 2200 e il 2300 non lo saranno.

Dal 2000 il solstizio d'estate è avvenuto quasi sempre il 21 giugno, ad eccezione di quattro occasioni: nel 2008, nel 2011, nel 2016 e nel 2020 l'estate astronomica ha preso con un giorno di anticipo. Prossimamente ritroveremo ancora il 20 giugno nel 2024, nel 2028 e nel 2030.

Meteo: caldo anomalo, fino a 43°. Ecco le città da bollino rosso. Precipita il livello di Po e laghi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?