Il 21 giugno 2021 inizia l'estate astronomica
Il 21 giugno 2021 inizia l'estate astronomica

Lunedì 21 giugno 2021 torna il solstizio d'estate, appuntamento che associamo tradizionalmente al giorno più lungo dell'anno. Non solo: nel nostro emisfero (quello boreale) questa data segna l'inizio della stagione estiva astronomica, ossia l'estate propriamente detta, che terminerà il 22 settembre con il sopraggiungere dell'equinozio d'autunno. La specifica è d'obbligo, in quanto esiste anche l'estate meteorologica, termine più generico che identifica la bella stagione, che copre un arco temporale che va dall'1 giugno al 31 agosto.

Solstizio d'estate, perché è il 21 giugno (e non il 20)

Storia, tradizione e misteri del solstizio

Solstizio d'estate: caos a Stonehenge, la folla assalta il sito

 

Cos'è il solstizio d'estate: il significato

La parola deriva dal latino solstitium, unione di sol, "Sole" e sistere, che vuol dire "fermarsi". Il solstizio d'estate sancisce il momento in cui il Sole raggiunge il punto di massima declinazione nel suo moto apparente lungo l'eclittica, cioè il percorso che ogni anno la nostra stella sembra compiere rispetto alla sfera celeste. In termini pratici, le implicazioni di questo fenomeno riguardano le ore di luce, che raggiungono qui il loro massimo, dando vita al dì più lungo dell'anno. L'esatto opposto di quel che accade durante il solstizio di dicembre (prossimo 21 dicembre), giornata notoriamente cortissima.

Ora esatta del solstizio d'estate 2021

Può capitare, soprattutto tra chi è poco interessato alle questioni di astronomia, che il solstizio venga percepito come qualcosa di indefinito, che dura dalla mattina alla sera. Ovviamente non è così, perché come detto si tratta di un evento che identifica un istante esatto della giornata. Dunque, il 21 giugno 2021 il solstizio d'estate avverrà per la precisione alle 5:31, ora legale italiana.

Quante ore di luce avremo in Italia?

In estrema sintesi: faremo una scorpacciata di sole (tempo permettendo). Entrando un po' più nel dettaglio, occorre segnalare che le ore di luce cresceranno mano a mano che ci sposteremo verso Nord. Per farsi un'idea, l'illuminazione naturale durerà 15 ore e 7 minuti a Napoli; 15 ore e 16 minuti a Roma; 15 ore e 18 minuti a Firenze; 15 ore e 33 minuti a Bologna; 15 ore e 41 minuti a Milano.

Appuntamento mobile

La data del solstizio d'estate non è fissa: la maggior parte delle volte cade infatti il 21 giugno, ma può anche succedere di ritrovarlo sul calendario il 20 giugno. Questo dipende dal fatto che la Terra non impiega esattamente 365 giorni (anno solare) per compiere un giro completo intorno al Sole, bensì circa 6 ore in più (anno sidereo). Per evitare il progressivo slittamento delle stagioni, il disavanzo viene colmato ogni quattro anni con l'anno bisestile, che riaggiusta le cose. È proprio a causa di queste piccole variazioni che i solstizi e gli equinozi possono presentarsi con un giorno d'anticipo o di ritardo rispetto all'anno precedente.