Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 mag 2021

"Sognando Massimo, Troisi ricomincia da qui"

Il nipote del grande attore ha girato un film in cui immagina il ritorno del comico: "Dopo essersi ritirato decide di riapparire a Napoli"

18 mag 2021
giovanni bogani
Magazine

di Giovanni Bogani Un film su Massimo Troisi, diretto da suo nipote, già regista di vari progetti internazionali. Un film scritto da Anna Pavignano, che di Troisi era stata la compagna, con la colonna sonora di Rita Marcotulli, una delle più brave pianiste del panorama italiano. È quello che ha finito di girare Stefano Veneruso. Immaginando, nel film, che Massimo Troisi non sia morto e che, dopo un’operazione al cuore e anni di silenzio, passati negli Stati Uniti, torni a riaffacciarsi alle persone che lo hanno amato. "Ho visto gente piangere a Cinecittà, quando abbiamo fatto la prima proiezione tecnica", dice Stefano Veneruso. Nato a Napoli, figlio della prima sorella di Troisi. Stefano è cresciuto cinematograficamente insieme a zio Massimo, lavorando nella sua casa di produzione, Stefano è stato aiuto regista nel film Il postino, l’ultimo interpretato (1994) da Massimo Troisi. Il film per il quale Roberto Benigni pianse, vedendo il corpo di Troisi sfinito dalla malattia: "Era come un volo senza ali, il suo corpo smagrito fluttuava sopra lo schermo, magicamente". Per interpretare Massimo Troisi, Stefano ha scelto un attore irlandese di origini italiane: John Lynch. Lo abbiamo visto in Sliding Doors: era il compagno fedifrago di Gwyneth Paltrow. Ed era anche uno dei protagonisti di Nel nome del padre: l’amico di Daniel Day-Lewis, quello che finisce in prigione insieme a lui. Ed è anche, per gli appassionati di calcio, il protagonista del film Best, la leggenda del calcio britannico. Stefano, come è nata l’idea di fare interpretare Troisi a un attore diciamo così inatteso? "Ho incontrato John Lynch mentre facevo uno spettacolo su Massimo Troisi. Mi ha detto “amo Troisi, ho visto tutti i suoi film“. Parlando, ho scoperto che aveva la mamma italiana, molisana: si chiama Rosina Pavone. Ho trovato che John ha una caratteristica che lo avvicina a Troisi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?