Le ricette sane vincono sui social, ma spesso non vengono utilizzate
Le ricette sane vincono sui social, ma spesso non vengono utilizzate

Per fare bella figura sui social condividiamo e mettiamo like ai post che descrivono ricette salutari, ma poi, quando nessuno ci vede nell'intimità della nostra cucina, sforniamo piatti grassi, saporiti e pieni di calorie. Alla faccia di Gwyneth Paltrow. Uno studio della George Mason University ha indagato su come si comportano gli utenti in materia di cibo e hanno notato una discrepanza fra l'apprezzamento esibito per il mangiare sano e come poi "consumiamo" davvero queste informazioni.

I ricercatori hanno analizzato l'attività online di centinaia di utilizzatori e influencer di Pinterest, una piattaforma meno popolare di Instagram e Facebook, ma che comunque conta quasi mezzo miliardo di iscritti. "Gli utenti di Pinterest sono più inclini a postare ricette che siano socialmente più premiate da like e condivisioni", dice il professor Hong Xue, "Tendono ad aderire alle norme sociali elitarie definite da celebrità e influencer che promuovono un'alimentazione sana, pulita e a basso contenuto calorico". Ma quando poi passano all'applicazione pratica, le ricette sane restano sui social e in realtà si dimostrano più interessati a prepararsi cibo con alti contenuti di grassi, zuccheri e calorie.

In particolare, gli studiosi hanno osservato che più una ricetta contiene carne bianca, pesce e verdure, più attira like e repost e diventa popolare. Viceversa, più il manicaretto è pieno di grassi e zuccheri più aumenta il coinvolgimento degli utenti (dedotto in base ai commenti che lasciano alle ricette e alle foto che pubblicano dei piatti cucinati da loro). Inoltre sono più propensi a postare commenti in merito al sapore delle ricetta, piuttosto che alla difficoltà di preparazione o alle loro proprietà benefiche (cosa che interessa a meno del 3% delle persone).

Se ne deduce quindi che molti prestano attenzione alle ricette salutari, che sia per seguire una moda o per interesse effettivo, ma poi le percepiscono come poco golose e finiscono per mangiare piatti meno salutari ma gustosi. Ed è qui che gli esperti di alimentazione e gli influencer del vivere sano dovrebbero intervenire per "guidare" le persone, proponendo ricette che facciano bene e che al tempo stesso facciano venire l'acquolina in bocca.