15 mag 2022

Smart #1, la nuova era Così il marchio sposa elettrico e tecnologia

di Giuseppe Tassi

La piccola Smart avrà presto una sorella grande. L’abbiamo vista in anteprima a Roma e sarà sul mercato da settembre nella nuova rete di concessionari Smart Italia. Costruita in Cina su una nuova piattaforma pensata per l’elettrico, Smart#1 è la capostipite di una nuova famiglia che affiancherà nei prossimi anni le classiche ForTwo e ForFour che hanno fatto la storia del marchio. L’ultima nata è un crossover di segmento B, il più apprezzato dai guidatori cittadini. Nasce dall’accordo fra Mercedes e la cinese Geely, oggi maggior azionista del marchio della Stella, e apre prospettive nuove al brand Smart. Una vettura intelligente, innovativa, con richiami stilistici che miscelano un look di morbide curve anni Sessanta e tecnologie avveniristiche. Fari sottili, griglia vistosa, cerchi da 19, linea morbida che richiama un po’ il mitico ’Squalo’ DS. Smart #1 è lunga 4,27 metri ed è sospinta da un motore elettrico da 272 cv con batteria da 66 kWh. Autonomia fra i 420 e 450 km, bagagliaio fino a 411 litri. Le maniglie sono a scomparsa, gli interni essenziali concentrano le funzioni nel grande touchscreen da 12,8 pollici e cancellano ogni tipo di pulsante. Il cruscotto richiama per la sua purezza quello della Tesla e il grande tetto panoramico aggiunge un plus alla vettura. L’interfaccia con il guidatore è affidato a una simpatica volpe che diventa l’Avatar, l’interlocutore per ogni tipo di domanda. Il prezzo ufficiale non c’è ma da dovrebbe oscillare fra 30 e 35 mila euro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?