"Rientrare in teatro è sempre eccitante, ancora di più dopo tutto quello che abbiamo passato in questi mesi. Io però, pure dopo tanti anni, mi terrorizzo ancora": con il garbo e l’autoironia che l’accompagnano da sempre, Simona Marchini compie domani 80 anni e li festeggia con il miglior regalo per un’artista: il ritorno in scena nel cast di Mine vaganti, lo spettacolo che Ferzan Ozpetek ha tratto dal suo stesso film, a Roma il 26 dicembre poi in tournée fino ad aprile. "Ottant’anni? Quando arrivi a certe cifre tonde ti stupisci – sorride– Non sono una di quelle donne che fanno l’impossibile per sembrare fanciulle. Cerco di mantenere un certo garbo e cura".