Una scena del film X-Men Apocalisse (Foto: 20th Century Fox)
Una scena del film X-Men Apocalisse (Foto: 20th Century Fox)
I mutanti invaderanno il piccolo schermo nel prossimo futuro: FoxTV ha infatti ordinato il pilota di una nuova serie dedicata agli X-Men. Seguirà la storia di due genitori che si accorgono di avere un figlio con poteri mutanti e che, braccati da un governo ostile, lottano per la loro sopravvivenza grazia all'aiuto di un network clandestino di persone con poteri.

La serie ancora non ha un titolo e una data di messa in onda, anche perché prima di tutto occorre che la puntata pilota soddisfi le aspettative. C'è però dell'ottimismo, dietro le quinte, tanto da ipotizzare un debutto già nel 2017.

Probabilmente l'ottimismo è motivato dalle persone coinvolte nel progetto: la produzione è infatti una collaborazione tra Marvel TV e 20th Century Fox e vede coinvolti Bryan Singer, Lauren Shuler Donner, Simon Kinberg e Matt Nix per conto di Fox, cui si aggiungono Jeph Loeb e Jim Chory per conto di Marvel. Sarà Matt Nix a guidare la produzione creativa, forte dell'esperienza maturata in particolare con la serie tv Burn notice - Duro a morire.

Al di là di quale sarà il risultato finale, anche se è meglio che sia buono, l'annuncio è comunque importante perché Marvel e Fox hanno avuto relazioni tumultuose sul fronte cinematografico. Fox possiede infatti i diritti per l'adattamento degli X-Men e dei Fantastici Quattro, personaggi che appartengono al mondo a fumetti di Marvel. Sono "property" centrali, nel mondo a fumetti, che Fox non ha sempre ha portato su grande schermo in modo valido, soprattutto sul fronte dei Fantastici Quattro.

Insomma, può darsi che la collaborazione sulla serie tv porti ad accordi anche al cinema, magari un risultato simile a quello ottenuto con il personaggio di Spider-Man, i cui diritti cinematografici sono in mano a Sony ma che è entrato a far parte dell'universo Marvel con il recente Captain America: Civil War.