Foto: Paramount Television/USA Network
Foto: Paramount Television/USA Network
Intrighi internazionali, vecchi conti in sospeso e tutta una serie di questioni che basterebbero per riempire le giornate di un plotone dell'esercito. Invece il cecchino Bob Lee Swagger (interpretato da Ryan Phillippe) è da solo, pur non essendo un uomo comune: la retorica del soldato di saldissimi principi e risorse inesauribili, tanto frequente nella produzione cinematografica e televisiva a stelle e strisce, ha trovato nel personaggio di Swagger un valido rappresentante. Tanto che la serie TV 'Shooter' è ormai giunta alla sua terza stagione, online su Netflix a partire da venerdì 22 giugno.

SHOOTER, LA SERIE TV
All'origine di 'Shooter' c'è il libro thriller 'Point of Impact', scritto da Stephen Hunter, pubblicato nel 1993 e storia romanzata del migliore cecchino statunitense in azione durante la Guerra del Vietnam. Nel 2006 è arrivato l'adattamento per il grande schermo, spostando ai giorni nostri l'ambientazione e affidando a Mark Wahlberg il ruolo protagonista. Dieci anni più tardi, ecco il debutto statunitense della serie TV, ispirata al romanzo come al lungometraggio.

SHOOTER, STAGIONE 3
Nella prima stagione (2016) Bob Lee Swagger, ex tiratore scelto dei corpi speciali dei marine, era costretto a tornare in azione quando si ritrovava suo malgrado al centro di un complotto, accusato erroneamente di aver agito per uccidere il presidente degli Stati Uniti. Nella seconda (2017), l'azione è innescata da qualcosa di più personale e legato ai trascorsi militari in Afghanistan: qualcuno di molto pericoloso ha infatti deciso di prendere di mira il nostro protagonista e l'unità di cui faceva parte. La terza stagione riannoda tutti i fili lasciati in sospeso nel 2017 e ci racconta come si conclude l'intrigo.

IL TRAILER IN INGLESE


STORIA PRODUTTIVA COMPLESSA
Quando la prima stagione di 'Shooter' era pronta per essere messa in onda, negli Stati Uniti ci furono la strage di Dallas (7 luglio 2016) e poi la sparatoria di Baton Rouge (17 luglio), che consigliarono di rimandare la programmazione fino a metà novembre di quell'anno. La seconda stagione andò in onda senza intoppi, ma dei previsti dieci episodi ne vennero girati solo otto perché Ryan Phillippe si ruppe una gamba; inoltre, l'attore Tom Sizemore ferì accidentalmente uno stuntman durante le riprese di una scena. Per fortuna, con la terza stagione sembra che la malasorte abbia abbandonato la serie TV: non sono stati registrati problemi in corso d'opera.

LA PROGRAMMAZIONE
La terza stagione di 'Shooter' è composta da tredici episodi, trasmessi negli Stati Uniti a cadenza settimanale, partendo da giovedì 21 giugno e sul canale USA Network. In Italia li troviamo su Netflix, messi online per gli abbonati con un giorno di distanza rispetto alla programmazione statunitense, dunque uno ogni sette giorni a partire dal 22 giugno.

Leggi anche:
- Mondiali 2018: ecco i film per amare il calcio
- Migrazione record della farfalla Cynthia: 12mila chilometri
- Un procione ha scalato un grattacielo