Roma, 30 maggio 2016 - Dallo scorso settembre ufficialmente, ma in realtà già da molto prima, tra Nina Moric e Belen Rodriguez non scorre buon sangue. Vuoi il passaggio di consegne di Fabrizio Corona, o più semplicemente antipatia, ma le due non se le sono mai mandate a dire.

Ora la lite finisce in tribunale per un insulto scritto su Facebook dalla croata: "Belen era un cesso sembrava un trans brutto perché io ho trans stupendi. E dal vivo cesso rimane si è pure rifatta il buco del c... sto viados". 

Frasi forti a cui Belen rispose su Instagram: "Quando una persona è molto delusa dalla propria vita si arrabbia. Tutto ciò le fa covare della rabbia e delle grandissime frustrazioni. Quando parla male degli altri, non si rivolge veramente a loro, ma critica soltanto se stessa. Tutto per colpa del suo drastico squilibrio mentale. Spero che qualcuno possa aiutarla".

Oggi è la Moric a raccontare che l'argentina l'ha querelata, e lo fa con un post su Facebook come se accettasse una sfida: "Signori e signore, la signora Maria Belen Rodriguez mi ha querelato perché le ho detto che assomiglia ad un trans. Beh io la denuncia me l'aspettavo dai trans...Ma che Importa. Finalmente avrò l'occasione di fare una foto al suo fianco dopo quella di San Marino che non ha mai voluto tirare fuori. In effetti lei faceva la cubista mentre io ero l'ospite d'onore. Sì Belu facciamola sta foto così tutti vedono che mi arrivi sotto il seno!".

A questo punto la palla passa al giudice, che starà già pensando all'aula bunker per tenere lontani i fotografi, e a bada le due scatenate showgirl.