Un dettaglio del poster – Foto: Netflix
Un dettaglio del poster – Foto: Netflix
Obiettivo numero uno: sopravvivere. Obiettivo numero due: lasciare il pianeta su cui sono precipitati per sbaglio e che è zeppo di insidie. Ridotta all'osso è la trama di 'Lost in Space', serie TV che aggiorna per il pubblico contemporaneo l'omonimo telefilm di metà anni Sessanta e che debutta su Netflix venerdì 13 aprile.

LOST IN SPACE: DI COSA SI TRATTA

'Lost in Space' mescola fantascienza, avventura e dramma per raccontare come le dinamiche famigliari vengono messe alla prova da circostanze assolutamente eccezionali. La visione è adatta a un pubblico di qualsiasi età, dunque i toni non sono troppo drammatici e le scene evitano di essere eccessivamente impressionabili.

LA TRAMA
Nell'anno 2046 la Terra è diventata un posto largamente inospitale e l'umanità ha iniziato la colonizzazione di altri pianeti. I componenti della famiglia Robinson, insieme ad altri coloni, partono a bordo dell'astronave Jupiter 2 alla volta di una nuova casa: uno strappo nello spaziotempo devia la loro rotta e li fa precipitare su un pianeta sconosciuto, anni luce lontano da dove avrebbero dovuto atterrare.

IL TRAILER IN ITALIANO


UN REBOOT NECESSARIO?
Quando venne annunciata l'intenzione di produrre un reboot della serie anni Sessanta 'Lost in Space', alcuni si chiesero se l'operazione avesse davvero un senso. La risposta è arrivata dall'attore Toby Stevens, che interpreta il signor Robinson: guardando la versione originale, ha detto, “ci si rende conto che ha conservato un certo fascino, ma che è anche molto ingenua, se pensiamo al pubblico di oggi”. Alla base del reboot, insomma, c'è la volontà di prendere una storia universale (una famiglia affronta enormi difficoltà) e di raccontarla in un modo più contemporaneo. Si spiega in questo modo il fatto che gli autori del reboot sono i due sceneggiatori del film 'Dracula Untold', rivisitazione fantasiosa, action e per niente horror della storia del primo vampiro.

LE REAZIONI IN ANTEPRIMA
Alcuni critici hanno avuto modo di guardare in anteprima i primi episodi della serie TV e in generale si sono detti soddisfatti, pur senza entusiasmi, grazie soprattutto alla spettacolarità delle immagini (capaci di soddisfare gli appassionati di fantascienza) e alla capacità di far emergere l'aspetto emotivo della vicenda.

LA PROGRAMMAZIONE
La prima stagione di 'Lost in Space' è composta da dieci episodi: come da tradizione, per il servizio di streaming targato Netflix, verranno messi a disposizione tutti insieme venerdì 13 aprile, lasciando agli abbonati la facoltà di scegliere come e quando guardarli.

Leggi anche:
- La casa di carta, parte 2: come finisce la serie Netflix?
- Deep State, la serie TV di Fox sul lato oscuro delle spie
- 'Solo: A Star Wars Story', i 3 errori che il film deve evitare