Nel 2010 il regista e sceneggiatore Christopher Nolan ha stregato pubblico e critica di tutto il mondo grazie 'Inception', film ambizioso e stratificato il cui finale ha lasciato perplesso più di uno spettatore. Oggi abbiamo però l'interpretazione definitiva, fornita da uno dei protagonisti della pellicola: Michael Caine.

IL FINALE DI INCEPTION
La trama racconta di un ladro (interpretato da Leonardo DiCaprio) che grazie a una particolare tecnologia può entrare nei sogni di una persona e rubare informazioni, oppure inserire un'idea che possa influenzare le successive azioni della vittima. Alla fine del film, dopo avere attraversato numerosi livelli onirici, più o meno profondi, non è chiaro se il protagonista DiCaprio è tornato nella vita reale oppure se è rimasto all'interno di un sogno dal quale non desidera uscire.

LA SPIEGAZIONE DI MICHAEL CANE
Introducendo la proiezione di 'Inception' organizzata durante la rassegna estiva di Film4, che si tiene a Londra, Michael Cane ha ammesso che dopo aver letto la sceneggiatura è rimasto spiazzato esattamente come moltissimi spettatori. Lui però ha potuto chiedere spiegazioni direttamente a Christopher Nolan, che gli ha risposto in modo piuttosto chiaro: "Se tu sei in scena allora stiamo assistendo alla realtà. Altrimenti siamo all'interno di un sogno". Insomma, chi ha visto il film e ricorda la scena finale, ora sa come interpretarla.

Leggi anche:
- Star Trek: Ethan Peck è il nuovo Spock
- Cinque documentari, serie tv o film da (ri)vedere nell'estate 2018
- Record del mondo: 457 chitarre suonano gli AC/DC