Game of thrones spin off serie tv 2
Nel corso del 2017 HBO aveva affidato a cinque diversi sceneggiatori il compito di sviluppare altrettanti spin-off della serie TV 'Game of Thrones ('Il Trono di Spade'). La notizia dell'ultima ora è che uno di essi ha conquistato la fase successiva del percorso che potrebbe portarlo su piccolo schermo: il finanziamento per realizzare una puntata pilota. Si tratta di una storia scritta da Jane Goldman ('Kick-Ass', 'Kingsman: Secret Service') a partire da un soggetto di George R. R. Martin.

COSA SIGNIFICA FINANZIARE UNA PUNTATA PILOTA?

Il fatto che HBO abbia deciso di investire denaro in una puntata pilota è un ottimo segno: significa che il progetto presentato dalla Goldman è stato apprezzato tanto da essere seriamente preso in considerazione per la produzione di una serie TV completa. Un conto infatti è sviluppare progetti e presentarli a HBO (o a un qualunque altro produttore), altro discorso è che uno di questi progetti smetta di essere un'ipotesi e inizi a diventare qualcosa di concreto.

LA PUNTATA PILOTA NON BASTA
Da sola, però, la puntata pilota non basta: si tratta infatti di una sorta di banco di prova, quello sul quale valutare le potenzialità effettive di una serie TV. Non è detto che quest'ultima si trasformi automaticamente nel primo episodio della prima stagione: è ancora possibile che non se ne faccia nulla, oppure, ma è un evento decisamente più raro, che si chieda la realizzazione di una seconda puntata pilota, nella quale correggere il tiro. In ogni caso tutto ciò implica spendere denaro, ed è per questa ragione che possiamo guardare con ottimismo allo spin-off di Jane Goldman: se HBO ci mette dei soldi lo fa perché le potenzialità sono evidenti.

DI COSA PARLA LO SPIN-OFF
La sinossi ufficiale è stringata: "Dai terribili segreti della storia di Westeros alla vera origine dei White Walker, dai misteri dell'Oriente alle leggende degli Stark, una sola cosa è certa: le cose non sono andate come crediamo di sapere". Stiamo dunque parlando di un prequel, cioè un racconto ambientato precedentemente rispetto alla linea temporale di 'Game of Thrones' e che, sempre secondo le fonti ufficiali, racconterà fatti relativi all'antica Westeros e in particolare al passaggio dall'età degli eroi ai secoli bui.

E ADESSO?
Ora che Jane Golrman ha scritto la sceneggiatura dell'episodio pilota e ha ottenuto il via libera per girarlo, bisogna trovare un cast e un regista che lo portino dalla carta al piccolo schermo. Se poi HBO finanzierà lo spin-off, allora la Goldman farà le veci della showrunner, mentre George R. R. Martin potrebbe figurare come produttore esecutivo. I tempi di lavorazione non dovrebbero essere lunghi ed è dunque probabile che avremo aggiornamenti prima che l'ottava e ultima stagione di 'Game of Thrones' sbarchi in TV, nel 2019.

Leggi anche:
- Quello che non uccide, il quarto film della saga Millennium
- Picnic at Hanging Rock, la serie TV con Natalie Dormer
- Sense8, perché il finale della serie TV è importante?