Foto: chris reardon/Pelican Ballet/Northwood Entertainment/Netflix
Foto: chris reardon/Pelican Ballet/Northwood Entertainment/Netflix
La sfida della prima stagione di 'Chiamatemi Anna' è stata di prendere un romanzo del 1908 e adattarlo in una serie TV al passo con i tempi: missione riuscita. Ora la stagione 2 deve restare nel solco tracciato, senza però adagiarsi sugli allori: riuscirà a raggiungere l'obiettivo? Lo scopriremo venerdì 6 luglio, quando Netflix pubblicherà i nuovi episodi.

CHIAMATEMI ANNA
Prodotta in Canada, 'Chiamatemi Anna' è una serie drammatica che porta su piccolo schermo il libro 'Anne of Green Gables', scritto da Lucy Maud Montgomery e portato in Italia con il titolo 'Anna dai capelli rossi'. L'adattamento è curato da Moira Walley-Beckett, che quando produceva e scriveva la serie TV 'Breaking Bad' ha conquistato meritatamente un bel po' di premi.

UN ORFANELLA ALLA CONQUISTA DEL MONDO
La storia è quella di un'orfanella che, nel tardo XIX secolo, viene affidata a un fratello e una sorella ormai anziani, che vivono nel paesello di Green Gables, sull'isola di Prince Edward. Le difficoltà che la ragazzina incontra non sono di poco conto, ma il suo carattere forte e il suo indistruttibile buon umore la aiutano a trovare il proprio posto nel mondo.

IL PLAUSO DEL PUBBLICO E DELLA CRITICA
La prima stagione è stata accolta piuttosto bene, dal pubblico come dalla critica. C'è stato chi non ha gradito le differenze rispetto al romanzo, ma in generale proprio queste modifiche sono state apprezzate per la capacità di prendere una vicenda potenzialmente poco intrigante, per i gusti del pubblico contemporaneo, e trasformarla in uno show coinvolgente e capace di distillare messaggi positivi in modo non zuccheroso.

LA STAGIONE 2
Netflix sta mantenendo il massimo riserbo intorno alla trama della seconda stagione, ma stando a quanto vediamo nel trailer sembra che la sceneggiatrice Lucy Maud Montgomery abbia adottato una tattica saggia: puntare su un personaggio ormai ben delineato, quello appunto di Anna (interpretata dall'ottima Amybeth McNulty, classe 2001), e utilizzarlo per allargare lo sguardo su tutta una serie di personaggi secondari.

IL TRAILER SOTTOTITOLATO



CHIAMATEMI ANNA: COME VEDERE LA STAGIONE 2
La seconda stagione è composta da dieci episodi, tre in più rispetto alla prima. Netflix li pubblica il 6 luglio in un'unica soluzione, lasciando agli abbonati la facoltà di decidere come guardarli. Ovviamente, la prima stagione è già disponibile per lo streaming.

Leggi anche:
- Disincanto, ecco la serie TV di Matt Groening per Netflix
- Hereditary, il film horror del momento
- Jessica Alba e Gabrielle Union, detective di Los Angeles