New York, 23 agosto 2018 - Jennifer Garner e Ben Affleck sono stati sposati dal 2005 al 2017 e insieme hanno avuto la figlia Violet (12 anni), la figlia Seraphina (9) e il figlio Samuel (6): il fatto di essere genitori e il tempo trascorso come coppia hanno motivato una frequentazione amichevole anche nel periodo seguito al divorzio. Proprio per questo è stata la Garner a correre in aiuto dell'ex marito per convincerlo a farsi ricoverare in una clinica specializzata e affrontare una volta per tutte l'alcolismo. Battaglia non semplice, perché già per due volte ha tentato di disintossicarsi e perché la sua attuale fiamma, la playmate Shauna Sexton, adora sbronzarsi.

BEN AFFLECK E L'ALCOL
La prima volta che Ben Affleck ha accettato il ricovero in clinica era il 2001. A marzo del 2018 la ricaduta nell'alcolismo ha portato a un secondo ricovero e ora, a pochi mesi di distanza, siamo punto e a capo: l'attore, regista e produttore trascorrerà alcune settimane nell'esclusivo Canyon Treatment Center, poco distante da Malibu, dove si spera che la faccenda prenda una piega positiva.

L'INFLUENZA NEGATIVA DELLA PLAYMATE
Non ci sono prove certe, ma il gosssip statunitense sostiene che Ben Affleck (46 anni) abbia una relazione con la ventiduenne Shauna Sexton, ragazza copertina di Playboy. Il problema è che lei ha ammesso candidamente di amare le sbronze e che potrebbe "bere whisky per tutto il giorno" (virgolettato tratto dall'intervista concessa a Playboy). Pare che Jennifer Garner abbia preso molto sul serio le parole della ragazza e abbia tenuto d'occhio l'ex marito. Quando l'ha visto fare il pieno di bottiglie e ridursi uno straccio ha deciso di intervenire personalmente.

L'INTERVENTO DI JENNIFER GARNER
Nel primo pomeriggio di mercoledì 22 agosto la Garner si è presentata alla porta della casa di Ben Affleck, nella località balneare di Pacific Palisades, ed è rimasta insieme a lui per alcune ore. Secondo fonti presenti sul posto, lei era determinata a fargli accettare l'idea del ricovero, ma non ha dovuto insistere più di tanto perché lui era conscio di aver bisogno d'aiuto. Alle sei del pomeriggio sono saliti entrambi sull'auto di lei e si sono recati al Canyon Treatment Center.

Prima, però, l'attrice è andata a parlare con i paparazzi appostati fuori casa per chiedere loro di avere un comportamento compassionevole e rispettoso. Ecco il video:



Leggi anche:
- Winona Ryder: "Io e Keanu Reeves sposati da 26 anni"
- Inception, Michael Caine svela il finale e toglie ogni dubbio
- Game of Thrones: i momenti migliori di Jaime Lannister