Sabato 20 Luglio 2024

Sdraio o lettino prendisole, come scegliere i migliori modelli

È importante valutare la stabilità, il peso e le dimensioni delle sedute anche quando sono chiuse

La guida alla scelta delle sdraio e dei lettini

La guida alla scelta delle sdraio e dei lettini

Se si dispone di uno spazio esterno alla propria abitazione e si sta pensando di arredarlo anche per creare una zona relax, adatta pure a prendere il sole, due opzioni da tenere presenti sono il lettino e la sdraio. Entrambi hanno analoghe funzioni, ma presentano caratteristiche diverse, strettamente legate alle esigenze e alle preferenze di coloro che poi utilizzeranno l’una o l’altra.  

Sdraio

La sedia sdraio, disponibile anche nelle varianti poltrona o chaise longue, è la tipica seduta da mare. È dotata di una forma ergonomica e permette di regolare l'inclinazione in almeno due posizioni. Ciascuna sdraio può ospitare una sola persona per volta. È un complemento d’arredo adatto per leggere, per conversare o per prendere il sole. Quando è ripiegata, occupa meno spazio rispetto a un lettino. I modelli più leggeri e minimal vanno bene per la spiaggia, il lago o ancora il fiume, mentre sedute più ampie e robuste sono ideali per il terrazzo.

Lettino prendisole

Il lettino prendisole dà la possibilità di prendere il sole sul décolleté e sulla pancia nonché, quando si è supini, su schiena e glutei. In generale, dunque, rispetto alle sdraio i lettini sono più comodi anche per schiacciare un pisolino e per rilassarsi per un tempo più lungo, stando al sole. Molti modelli moderni sono dotati di un parasole integrato e regolabile, ideale per controllare l’esposizione ai raggi solari secondo le necessità. A confronto con la sdraio il lettino è più spazioso e può ospitare anche più di una persona, ma è anche più ingombrante e pesante. Per l'uso in giardino o terrazzo, si potrebbero considerare i lettini con ruote, che si possono spostare facilmente, e ci si può sbizzarrire di più con accessori come tavolini e cuscini.

Materiali

Sia il lettino che la sedia sdraio sono disponibili in un'ampia gamma di materiali, come alluminio, resina, teak e PVC. Molti modelli includono extra come cuscini, inserti in tessuto, e possono essere richiudibili o dotati di ruote per un trasporto più agevole. La scelta del luogo in cui posizionare il lettino o la sdraio non è secondaria. Se si prevede di usare l’uno o l’altra su superfici solide come un patio o una terrazza, andrà bene qualsiasi modello. Se invece si desidera posizionarli su un prato sarebbe meglio orientarsi su modelli con gambe robuste o basi ampie che non affondino facilmente nel terreno. Da questo punto di vista lettini e sdraio in polyrattan con base solida sono adatti per mantenere la stabilità anche su superfici morbide.

Colori

Sia per lettini prendisole che per sdraio non è secondaria la scelta del colore. Le tonalità chiare come bianco, beige, panna, crema, sabbia e quelle pastello riflettono più luce solare e tendono a rimanere più freschi al tatto sotto il sole intenso. Sono ideali per climi caldi, anche se si potrebbero sporcare più facilmente e quindi necessitare di maggiore pulizia e manutenzione. I colori scuri come nero, grigio scuro e blu navy assorbono più calore e possono diventare molto caldi se esposti al sole diretto. Vanno bene in zone meno esposte al sole o con un clima più fresco. Se si vuole aggiungere un tocco creativo in più si può optare per una combinazione di diverse nuance. Stanno bene insieme bianco, beige e marrone, se si vuole rimanere su toni neutri, blu, bianco e turchese, tipici dell’ambiente marinaro, grigio, nero e antracite se piace lo stile contemporaneo, verde lime, fucsia, giallo e blu elettrico per note esotiche e tropicali.

Accessori

Oltre ai già citati tavolini, tettucci prendisole e rotelline che agevolano gli spostamenti alcuni modelli di lettini e sdraio possono essere dotati di accessori come porta-bicchieri o scomparti per riporre oggetti, utili per chi passa molto tempo all'aperto.