Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 feb 2022

La gioia di Gianni "Mia moglie ha pianto"

Morandi sul podio: "Un successo, lei non ci credeva"

7 feb 2022
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti
Gianni Morandi, 77 anni, terzo con “Apri tutte le porte“, scritta da Jovanotti

"Io jovanottizzato? Ma no, è lui ad essersi morandizzato". Le ore piccole di Gianni Morandi hanno il sapore di un terzo posto conquistato con la determinazione di uno che al Festival non ci è mai andato solo per partecipare. Con la complicità, per di più, dell’amico Lorenzo, autore di Apri tutte le porte e partner d’eccezione venerdì sera. "È chiaro che quando arriva lui fa saltare il teatro". Così è stato, primi nella serata delle cover e slancio necessario ad affrontare la finale col vento in poppa. "Mia moglie Anna ha pianto per il podio, continuava a ripetere ‘non ci credo’. Mi aveva detto ‘che ci vai a fare a Sanremo?’" Dove sta la forza del pezzo? "Ha fatto un ritornello che sento molto vicino. L’allegria avrebbe dovuto cantarla lui e poi invece me l’ha data, questo invece l’ha scritta sulle mie caratteristiche". Quest’anno fanno sessant’anni di carriera. "Già, anche se a me le celebrazioni fanno pensare a quel momento là... Non so come festeggiarli, magari faccio una festa per gli 80. Non è che la voglia di musica passa con l’età: sono nato musicalmente con i Beatles, e crescere coi grandi mi ha aiutato. Forse ad aiutarmi sono stati gli anni di vuoto tra i ‘70 e gli ‘80. Essersi ritrovati tra tanti artisti straordinari è bellissimo". Una canzone di questa edizione da ricordare, oltre alla sua? "A me è piaciuta molto quella di Ranieri". Fiction, film? "È andata così bene con la musica che per un po’ di tempo vorrei fare il cantante". Tornerebbe a condurre il Festival? "No. Amadeus è perfetto, conosce la musica e sa come gestirla su quel palco. Un Pippo Baudo di oggi". Oltre al terzo posto in valigia ha messo il Premio della Sala stampa radio-tv “Lucio Dalla”. "Sono felice. Non posso dimenticare che dieci anni fa Lucio fece l’ultima apparizione italiana proprio al mio Festival: ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?