25 gen 2022

Achille Lauro torna a Sanremo. "I travestimenti? La musica è una messa in scena"

 "Cambio in continuazione d’aspetto perché voglio andare oltre la comfort zone. So di essere divisivo"

andrea spinelli
Magazine
Achille Lauro, 31 anni, in gara a Sanremo: il Festival prende il via il 1° febbraio
Achille Lauro, 31 anni, in gara a Sanremo: il Festival prende il via il 1° febbraio

"Non è la competizione che mi interessa, ma utilizzare Sanremo come una vetrina. Una trasmissione nella quale ho i miei 4 minuti per cinque sere per far arrivare la mia creatività, per portare qualcosa che nessuno ha mai fatto. Per me la musica si guarda, si percepisce, è un mondo che spazia ovunque": Achille Lauro, che con Domenica torna in gara per la terza volta all’Ariston, non ha la minima incertezza sulla potenza evocativa del suo lavoro. I suoi "quadri", i suoi trucchi, i suoi costumi hanno stupito e sono diventati un segno distintivo della sua opera. Quali nuovi travestimenti dobbiamo aspettarci all’Ariston? "È riduttivo parlare di travestimenti. Per me è una messa in scena della canzone stessa e una mia proiezione. Cerco sempre di andare oltre, che non vuol dire trasgredire, ma fare sempre qualcosa di diverso e di più, per non ripetersi e ristagnare nella propria zona di comfort. In questo senso – dice scherzando –, sono anni che cerco di distruggere la mia carriera, ma ancora non ci sono riuscito. Sono divisivo e credo che questa sia la mia forza". Non a caso paragona la sua musica all’Urlo di Munch. E lo fa con la stessa nonchalance con cui annuncia un concerto-evento nel mondo del metaverso e del gaming, o ancora, quando presenta un tour estivo con tanto di orchestra al via a fine maggio da Roma. Mentre con Sanremo uscirà Lauro - Achille Idol Superstar, riedizione con 7 inediti della sua ultima fatica in studio. Arte come distruzione? "L’arte non è arte se non suscita qualcosa, se non smuove qualcosa, se non divide. E non parlo di ciò che faccio io, sarebbe presuntuoso, ma qualunque gesto che ha un fine di smuovere qualcosa è un gesto nobile. E gli artisti hanno più opportunità di farlo". Perché, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?