Claudio Baglioni (Ansa)
Claudio Baglioni (Ansa)

Roma, 11 novembre 2018 – Prende forma il nuovo Sanremo Giovani di Claudio Baglioni. La gara canora, fortemente voluta dal cantautore romano per dare spazio ai giovani talenti, va in onda il 20 e 21 dicembre su Raiuno in prima serata (dopo quattro preserali, su Raiuno, e in simulcast su Rai4 e Radio 2) con la conduzione (al momento non ufficializzata) di Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. I vincitori delle due serate di Sanremo Giovani 2018 accederanno alla 69esima edizione del Festival della canzone italiana, in programma dal 5 al 9 febbraio 2019.

Sul palco del Teatro Ariston c’è posto solo per 24 nuove proposte le cui selezioni sono al via in questi giorni: 18 cantanti (ma il numero potrebbe cambiare) saranno scelti dalla Commissione Musicale del Festival – presieduta dal direttore artistico, lo stesso Claudio Baglioni – e sei da Area Sanremo. Le audizioni dei 69 artisti selezionati dalla Commissione (tra le 677 candidature totali) inizieranno il 12 novembre nella sede di Rai Radio di Roma, mentre gli artisti provenienti da Area Sanremo saranno ascoltati in una sessione diversa, il 26 novembre.

Tra i 69 giovani talenti – 57 singoli e 12 gruppi – entra di diritto anche la vincitrice del Festival Voci Nuove Volti Nuovi Castrocaro Terme e Terra del Sole (edizione 2018), Maria che porta ‘L’amore non si cancella’. Tra i 69, poi, ci sono alcuni giovani già noti. È il caso di Einar Ortiz, il cantante di origini cubane terzo classificato ad Amici 17 che ha partecipato anche al Wind Summer Festival 2018. Andrea Vicentini, invece, oltre ad aver partecipato al programma di Maria De Filippi, è stato corista di Ermal Meta e Fabrizio Moro all’Eurovision 2018. Già conosciuta anche Federica Abbate, vincitrice della sezione Giovani del Wind Summer Festival 2018. Alle selezioni si presenta pure Federico Angelucci, vincitore di Amici 6 ed ex concorrente di Tale e Quale Show. A caccia di un posto anche La Rua, il gruppo che ha partecipato a Sanremo Social 2012, Area Sanremo 2012, al Concerto del Primo Maggio 2015 e 2017, Amici 15, Sarà Sanremo 2016 (ma il loro brano diventa la sigla del DopoFestival 2017). Tra i 69 anche Mayam Tancredi, vincitrice di The Voice of Italy 2018.

Ecco i nomi e i brani dei 69 artisti selezionati dalla Commissione Musicale del Festival:

- Albert, ‘Libertà’
- Andrea Vicentini, ‘Magari’
- Andrea Biagioni, ‘Alba piena’
- Argento, ‘Mescolare’
- Banda Rulli Frulli, ‘L’imitazione del male’
- Cannella, ‘Nei miei ricordi’
- Chiara Scalisi, ‘Voglio smettere di fare musica’
- Cimini, ‘Anime impazzite’
- Ciuffi Rossi, ‘Ti dedico tutto’
- Cobalto, ‘Fuorigioco’
- Cordio, ‘La nostra vita’
- Cristiano Turrini, ‘Irrazionale’
- David, ‘Padre’
- Diego Conti, ‘3 gradi’
- Easy Funk, ‘Lobotomia’
- Ego, ‘Sembrava facile’
- Einar Ortiz, ‘Centomila volte’
- Fabio De Vincente, ‘Come nelle favole’
- Federica Abbate, ‘Finalmente’
- Federico Angelucci, ‘L’uomo che verrà’
- Federico Baroni, ‘Non pensarci’
- Filo Vals, ‘Occasionale’
- Flo, ‘Se move’
- Fm 93, ‘Lara (Ho fatto un pezzo indie)’
- Forlenzo, ‘Non canto jazz’
- Fosco17, ‘Dicembre’
- Frances Alina, ‘Forse mi va’
- Giacomo Voli, ‘Senza l’autotiun’
- Giada D’Auria, ‘Sola si sta bene’
- Giulia Mutti, ‘Almeno tre’
- Icaro, ‘Vivo sopra un’astronave (A Mina)’
- Jole, ‘La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve’
- La Rua, ‘Alla mia età si vola’
- La Zero, ‘Nina è brava’
- Laura Ciriaco, ‘L’inizio’
- Laurino, ‘Non so più chi sei’
- Le Larve, ‘Semplice’
- Le Ore, ‘La mia felpa è come me’
- Lelio Morra, ‘Giganti’
- Liberementi, ‘Datemi spazio’
- Libero, ‘Anime a gas’
- Lilian More, ‘Antieroi’
- Loomy, ‘Coriandoli’
- Luce, ‘Uguale a te’
- Mahmood Gioventù bruciata
- Maria (Vincitore Festival di Castrocaro 2018), ‘L’amore non si cancella’
- Marte Marasco, ‘Nella mia testa’
- Maryam Tancredi, ‘Con te dovunque al mondo’
- Michele Merlo, ‘Non mi manchi più’
- Masala, ‘Ops’
- Molla, ‘21 orizzontale’
- Morgan Ics, ‘Io sono Alessandro’
- Nico Arezzo, ‘Gorilla’
- Nomercy Blake, ‘Che noia’
- Nyvinne, ‘Io ti penso’
- Orler, ‘Qualcosa di unico’
- Raphael, ‘Figli delle lacrime’
- Rasmo & Jsnow, ‘Sotto le mie suole’
- Ros, ‘Incendio’
- Sarah Dietrich, ‘Per venirti a cercare’
- Seba, ‘Cuore bomba innescata’
- Symo, ‘Paura di amare’
- Tr3ntan9ve, ‘Low cost’
- Valentina Astolfi, ‘A volte’
- Valentina Tioli, ‘Giungla’
- Vittorio Sisto, ‘Oltre’
- Wepro, ‘Stop/Replay’
- Ylenia Lucisano, ‘Il destino delle cose inutili’
- Zic, ‘Torta’