Roma, 3 marzo 2021 - A Sanremo 2021 i Maneskin si ritrovano al centro di una polemica che li vede sotto accusa, sui social, per un presunto plagio. La rock band guidata da Damiano David, e composta da Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio, si è esibita sul palco del Teatro Ariston durante la prima serata con il brano 'Zitti e buoni'. Una vera e propria ventata di energia che secondo alcuni utenti dei vari social sarebbe molto (troppo) simile al brano blues-funky psichedelico 'F.D.T. – Fuori di testa' di Anthony Laszlo (Anthony Sasso e Andrea Laszlo De Simone), pubblicato nel 2015 dalla etichetta indipendente Inri di Torino. “È veramente troppo simile al pezzo degli Anthony Laszlo per non destare sospetti. Stessa tonalità, riff molto simile, ritornello identico e coincidenza pure di parole” si legge sui social. Ma a mettere il carico da novanta è il produttore Dade (cofondatore, bassista e chitarrista dei Linea 77) che su Instagram posta la canzone degli Anthony Laszlo con una frase che lascia ben poco spazio all’immaginazione “Qualcosa non quadra”.

 Scaletta seconda serata: quando tocca a Laura Pausini

Pronta la replica della band rivelazione di X Factor 2017: nessun plagio melodico sulla linea vocale (quello principalmente viene tutelato dalle attuali leggi in vigore) e nessun plagio strumentale sulla stessa struttura armonica come si evince dalla perizia tecnica di Sony Music Italia (la casa discografica di Damiano & Company). "Il focus principale dell’analisi è la melodia del ritornello e nei due brani si evince la totale discordanza". precisa ancora la casa discografica entrando nei dettagli. "La sola coincidenza delle parole 'Fuori di Testa' è elemento insufficiente in quanto esso stesso è utilizzato in note e metriche differenti, può risaltare nell’immediato che su 'Zitti e Buoni' vi è sulla melodia anche un utilizzo temporaneo della metrica terzinata, cosa che non avviene nell’altro brano" sostiene la Sony.

E aggiunge: "Le parole 'Fuori di Testa' hanno nei due brani uno svolgimento differente anche determinato dalla assenza o presenza di pause. In 'Ftd' notiamo una pausa di ottavo (ben udibile) tra le parole 'Fuori di' e 'Testa' mentre su 'Zitti e Buoni' si nota la totale assenza di pause e, anzi, un'esecuzione legata, più stretta e fluida, nonché, come già sottolineato, a maggior complessità ritmica (troviamo la convivenza tra sedicesimi e terzine di ottavo)". La casa discografica dei Maneskin, poi, sottolinea il contesto semantico differente delle due canzoni e che nel brano 'Fdt' oltre all’appoggio armonico degli accordi (chitarra e basso) "vi è una assenza di riff, elemento che invece determina in pieno l’inciso di 'Zitti e Buoni'".