Sanremo 2017, la quarta serata (Olycom)
Sanremo 2017, la quarta serata (Olycom)

Sanremo, 11 febbraio 2017 - Resta alto l'interesse attorno a Sanremo 2017. Gli ascolti della quarta serata registrano un lieve calo rispetto al 2016, scendendo per la prima volta sotto la soglia dei 10 milioni e attestandosi a 9 milioni 887 mila spettatori, pari al 47%. Un'audience inferiore alla terza serata - con il boom delle cover -, ma sostanzialmente in linea con i risultati del 2016 per la coppia Conti-De Filippi. quando il venerdì del festival di Carlo Conti aveva ottenuto in media il 47.81% con 10 milioni 164 mila telespettatori. Nel dettaglio, la prima parte (dalle 21.13 alle 23.53) ha avuto un ascolto di 11 milioni 674 mila spettatori, pari al 45.7%; la seconda (dalle 23.57 all'1.17) ha ottenuto 6 milioni 177 mila pari al 53.2%. Lo scorso anno la prima parte aveva avuto 12 milioni 201 mila spettatori con il 46.05%, la seconda 6 milioni 414 mila con il 55.20%. Come ascolti, Resta comunque il secondo miglior Festival dal 2005. Cresce l'attesa per la finale del Festival, con i 16 campioni rimasti in gara a giocarsi l'ambitissimo trofeo. Mai come quest'anno non sembrano esserci favoriti di spicco per la vittoria finale di Sanremo 2017. E la sorpresa potrebbe essere dietro l'angolo.

Sanremo 2017, serata finale. A che ora si saprà il vincitore

Sanremo 2017, la scaletta della quinta serata finale

QUARTA_20523428_211120

I PICCHI - "Quarta serata, quarto sorriso". E' soddisfatto il direttore di Rai Uno Andrea Fabiano. "Prima Festival si conferma una grandissima novità con oltre il 25% di share, le Nuove Proposte hanno raggiunto il 30% di share. La proclamazione di Lele come vincitore è stata superiore al 53%. Abbiamo sfiorato i 10 milioni, share superato del 47%". Picco di ascolto con la copertina di Crozza a quasi 14 milioni di ascoltatori, picco di share un momento "molto emozionante per noi con l'omaggio al presidente Giorgio Moroder con il 56% di share". Tra gli altri momenti: share dal 45 al 48 per cento con 13-14 milioni di spettatori per Gaetano Moscato, il nonno che ha salvato a Nizza i suoi nipoti. Altro momento topico l'esibizione di Virginia Raffaele nei panni di Sandra Milo share dal 45 al 48 di share.

IERI - E' Lele il vincitore di Sanremo 2017 tra i giovani. Nella finale tutta al maschile delle nuove proposte si è imposto su Leonardo Lamacchia Maldestro e Francesco Guasti. Per quanto riguarda la gara tra i cantanti 'big', va registrato il nuovo giro di eliminazioni dopo quello della terza serata. Un po' a sorpresa hanno dovuto abbandonare i sogni di gloria al Festival Giusy Ferreri, Ron, Al Bano e Gigi D'Alessio. E proprio il cantante napoletano si è reso protagonista di un siparietto social che non è passato inosservato. In un video postato su Twitter dalla sua compagna Anna Tatangelo (e su Instagram dallo stesso D'Alessio), il cantante scherza sulla sua presunta delusione dopo l'eliminazione. 

LELE_20525703_071646

VIRGINIA - La serata di ieri verrà ricordata anche per il ritorno di Virginia Raffaele, il ciclone di ironia che aveva travolto (positivamente) Sanremo 2016. La sua imitazione di Sandra Milo ha fatto il pieno di share e innescato la reazione della figlia dell'attrice che ha espresso sui social il suo disappunto per alcune battute della Raffaele. (Ecco il commento di Sandra Milo sulla questione). Nessuna polemica, invece, sulla performance della comica con il (finto) Piccolo Coro dell'Antoniano che, per l'occasione, diventa di anziani.  Gag anche con il maestro Beppe Vessicchio, seduto in platea e grande assente nelle sfide dell'Ariston. Tutto da ridere anche il consueto appuntamento satirico con la video copertina di Maurizio Crozza, questa volta nei panni di Nando Pagnoncelli impegnato a snocciolare improbabili sondaggi sul Festival. Per la rubrica 'Tutti cantano Sanremo' è salito sul palco Gaetano Moscato,  il nonno eroe che durante l'attentato di Nizza della scorsa estate ha perso una gamba per salvare i suoi nipoti. Per quanto riguarda gli ospiti, grandi consensi ha raccolto l'esibizione dei Kitonb Project, gruppo di teatro e danza sperimentale che mescola luci laser, musica elettronica e balletto. Ariston (e pubblico a casa) scatenato con il dj Robin Schulz, mentre la musa della serata, Raffaele a parte, è stata Marica Pellegrinelli, splendida nel suo abito nero e argento con spacco laterale da brividi. 

PELLEGRINELLI_20524853_224621

 

TURCI2_20525379_235412

 

image