Martedì 16 Luglio 2024
CONTENTS
Magazine

I sandali dell’estate 2023, tutti i trend per lui e per lei

Da quelli più comodi a quelli più eleganti, ecco i modelli maschili e femminili di tendenza per questa stagione

I sandali dell’estate 2023

I sandali dell’estate 2023

I sandali sono una delle calzature più antiche che esistano. Gli “antenati” di queste scarpe, per noi oggi tipicamente estive, erano già realizzati nel Neolitico. Degli esemplari sono stati trovati ai primi del Novecento nell’Oregon e risalgono a più di 9.000 anni fa. Ma per come li intendiamo oggi, a imprimere una spinta decisiva sono state le grandi civiltà del passato, in particolare l’Egitto dei Faraoni, l’antica Grecia e la Roma imperiale.

Alternative green

Da allora le scarpe estive per eccellenza sono state perfezionate e affinate sempre di più, fino alla creazione di calzature iconiche, caratteristiche di questa stagione, e di alternative eco-chic e sostenibili arrivate negli ultimi anni. Attualmente, sia nella moda maschile, sia in quella femminile, vari designer e marchi cercano di proporre scarpe realizzate con materiali green e riciclati, facendo attenzione all’ambiente.

I modelli maschili

Ormai anche nella moda maschile gli stilisti si sbizzarriscono e già da diverse stagioni propongono numerose tipologie adatte a diverse circostanze. Con le giuste dritte, c’è modo di scegliere per evitare brutte figure ed essere comodi.

In vacanza di giorno

Retaggi del passato si ritrovano anche nei materiali utilizzati per molti sandali maschili contemporanei: il cuoio che spesso li caratterizza, infatti, ricorda i calzari dei centurioni romani e quelli medievali dei frati francescani. Quando si parla di questo genere di calzatura estiva, occorre soprattutto azzeccare gli abbinamenti in base ai contesti e alle occasioni. Per cui simili sandali spartani che lasciano scoperto, in parte, il piede, o ancora di più le flip flop o infradito, vanno bene per essere indossati sulle spiagge e nelle gite all’aperto e di giorno.

Modelli eleganti

Tendenzialmente, se si indossano completi sartoriali o comunque una camicia estiva con pantalone lungo ed elegante, in ufficio o a una cerimonia va portata la scarpa chiusa (come, per esempio, le slippers, raffinate e morbide pantofole in stoffa o velluto). Per il tempo libero si può optare per un sandalo di forgia più pregiata, purché abbia un tessuto elegante e un intreccio raffinato.

I colori

L’importante, con gli accostamenti cromatici, anche per quel che riguarda il connubio sandali e abbigliamento maschile, è non esagerare e saper dosare con equilibrio: anche d’estate e in vacanza. Non si dovrebbe certo rinunciare al buon gusto ed eleganza. Quando si indossano tinte scure si può dare un tocco di vivacità con colori brillanti. Blu, beige e bianco, abbinati tra loro, vanno sempre bene e creano un bell’effetto.

I modelli femminili

Grandi classici intramontabili o creazioni eccentriche contemporanee: nei negozi fisici e virtuali si possono trovare davvero molte varietà di sandali da donna, adatte a tutti i gusti e in linea con diverse occasioni.

Per tutti i giorni

Se si acquistare una calzatura estiva da portare quotidianamente al lavoro, ma anche adatta ad andare a un aperitivo subito dopo l’ufficio, senza avere il tempo di passare da casa a cambiarsi, il consiglio è quello di optare per un sandalo che presenti linee minimal ed essenziali, con un tacco basso. Come colore, meglio andare sui toni neutri di cipria, beige, tortora o ghiaccio in modo da poter abbinare questa scarpa tanto ai tailleur quanto ad abiti di diverse lunghezze.

Scarpe comode

Per beneficiare della comodità, comunque, non si deve per forza rinunciare all’eleganza. Anche per l’estate 2023 ci sono diversi sandali femminili con punta quadrata e tacco robusto o con tacco basso, rasoterra: entrambi i modelli possono andare bene per andare in azienda o per presentarsi a un colloquio, indossati sopra pantaloni e giacca. Ma se capita un aperitivo all’aperto o persino una festa a bordo piscina, possono essere messi insieme a un vestito ampio e lungo, in stile hippie.

Sandali-gioiello

Nella moda femminile, anche per quel che riguarda le calzature estive basse e dalle linee semplici e pulite, a fare la differenza possono essere i particolari. Per esempio, un sandalo scuro può essere impreziosito da un cinturino dorato o argentato, ma anche da fascette con pietre, glitter, fiocchi. In questi casi, soprattutto se si prevede di passare molte ore in piedi, può essere opportuno scegliere dei modelli con cinturini morbidi ed elasticizzati, ricordandosi sempre di idratare bene la pelle dopo ogni doccia per evitare fastidiosi sfregamenti e rendere l’epidermide elastica.

Sabot

Il termine “sabot” proviene dal francese e significa zoccolo, come quello che indossavano in passato le contadine nei Paesi Bassi, a cui si sono ispirate le creazioni più moderne. Negli anni ’70 questi sandali erano spesso indossate dalle figlie dei fiori. Sono stati riproposti vent’anni dopo, ma con una punta più affusolata e un tacco più sottile. Anche ora, a seconda dell’outfit che si vuole sfoggiare – un po’ hippie e gipsy o sofisticato e chic – si può scegliere tra diverse alternative.

Zeppe

Per le amanti dei tacchi, che però hanno qualche cedimento con le alte temperature e non se la sentono di sfoggiare i consueti stiletti, un’alternativa estiva perfetta può essere rappresentata dalle zeppe. Anche su questo fronte esistono diverse tipologie, in modo da alternare i modelli più sobri per le incombenze giornaliere a quelli di sughero e corda, perfetti per le località di mare.

Infradito

Le calzature aperte e basse sono ideali per il mare e la città nelle giornate di caldo torrido, per mantenere i piedi riposati e leggeri anche se si devono percorrere lunghe tratte. Per un look adatto al contesto urbano, si possono considerare i modelli leggermente imbottiti con calzata soffice e suola rinforzata e resistente. Ormai le infradito-gioiello sono state sdoganate anche per le occasioni più formali: in quei casi, oltre ai dettagli luccicanti, possono andare bene materiali come il raso, ma anche la pelle e la similpelle. Per non dimenticare, poi, i modelli dotati di leggero plateau nella parte anteriore e tacchi di altezze differenti, da quelli a rocchetto a quelli a spillo. Se si vuole aggiungere una nota sexy e seducente, ci sono i modelli “alla schiava”, con intriganti lacci che avvolgono il polpaccio, adatti a chi sa portarli con disinvoltura.

Espadrillas

Negli ultimi anni sono tornate alla ribalta le espadrillas, le calzature spagnole con suola simile alla paglia o iuta, realizzate anche in tessuto, corda, pelle, tela. Si spazia dai modelli più basic e unisex, bassi e comodi, adatti anche agli uomini, a quelli più ricercati e femminili con plateau e zeppe, fascette, lacci, fiocchi, per coniugare comodità, versatilità e brio.