San Faustino 2020, la festa dei single
San Faustino 2020, la festa dei single

Roma, 15 febbraio 2020 - Il 15 febbraio si celebra San Faustino, giorno dei single e dei cuori solitari. Passata la sbornia delle frasi amorose di San Valentino, è dunque il turno di tutti coloro che sono ancora in cerca della loro anima gemella o che, semplicemente, stanno bene anche senza un partner fisso al proprio fianco. Ma quali sono le ragioni per cui San Faustino è stato eletto patrono delle persone sole? La verità è che non esiste un motivo storicamente definito; tuttavia ci sono alcune leggende popolari che sembrano giustificare questa scelta. Ma andiamo con ordine.

Chi è San Faustino 

Faustino e Giovita erano due nobili cavalieri bresciani vissuti nel II secolo d.C. Dopo avere intrapreso la carriera militare, si convertirono al cristianesimo, diventando degli abilissimi predicatori. La loro opera di evangelizzazione fu però malvista dalla nobiltà bresciana, tanto che entrambi vennero perseguitati fino a subire martirio, tra il 120 e il 134 d.C. Successivamente i Longobardi diffusero in tutta Italia il racconto delle gesta dei due santi, il cui culto si impose definitivamente intorno all'VIII secolo d.C. Nel 1438 Faustino e Giovita divennero infine i santi patroni di Brescia.

Perché è la festa dei single? 

La tradizione che contrappone il giorno di San Faustino a quello di San Valentino ha radici in tempi recentissimi, per la precisione nel XXI secolo, per motivi che non sono di fatto riconducibili alla storia ufficiale del santo. Il possibile collegamento tra Faustino e la festa dei single va quindi ricercato in alcune dicerie, come quella secondo cui il patrono bresciano era un rinomato 'Cupido', che prestava aiuto alle donne per trovar loro marito. C'è poi chi sostiene che il nome Faustino porti fortuna alle persone in cerca dell'anima gemella, semplicemente perché la parola latina faustus significa "favorevole, propizio".

Ma più probabilmente, la verità è che si tratta di un pretesto per dare modo ai single di prendersi una piccola rivincita su amici, parenti e conoscenti che hanno festeggiato il giorno prima San Valentino in un tripudio di coccole e cuori.