È fallita la campagna per acquistare la casa di Oxford del romanziere inglese J.R.R Tolkien (1892-1973), dove abitò per quasi un ventennio e scrisse i suoi capolavori fantasy Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Il progetto “Northmoor” per salvare la casa dalle speculazioni immobiliari, sostenuto dagli attori Ian McKellen, John Rhys-Davies e Martin Freeman, sperava di raccogliere 6 milioni di dollari per l’acquisto della villetta, ma dopo quasi cinque mesi il crowdfunding si è fermato a poco più di un milione. "Siamo spiacenti di non essere riusciti ad arrivare più velocemente all’obiettivo, ma abbiamo dato il massimo. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla campagna", ha affermato l’ente di beneficenza promotore dell’iniziativa.