Sabato 22 Giugno 2024

Salone del Libro dei record (con aggressione): Massini insultato e strattonato

A Torino chiusura con 222mila spettatori. Il drammaturgo: “Era un settantenne, inneggiava a Hitler”

Torino, 14 maggio 2024 – È stato un Salone del libro da record. Il bilancio finale è di 222mila visitatori, settemila in più dell’edizione 2023 che già era stata record. È stato anche un Salone che registra un boom di vendite per gli editori, pieno di giovani che hanno assistito agli incontri, come quelli con Zerocalcare e Fedez, e hanno comprato tanti libri.

Stefano Massini aggredito durante la presentazione del suo libro Mein Kampf
Stefano Massini aggredito durante la presentazione del suo libro Mein Kampf

È stato anche un Salone chiuso da un incidente, con Stefano Massini insultato e strattonato da uno spettatore durante la presentazione del suo libro Mein Kampf: "Era un uomo di circa 70 anni – ha detto il drammaturgo – che al mio arrivo mi fissava e mi seguiva come se volesse dirmi qualcosa. Si è seduto in prima fila. Durante l’incontro ha cominciato a inveire a bassa voce verso di me. Mi diceva: “Comunista, tu vai da Fazio, vi raccontate le cose senza contraddittorio, Hitler non era cosi come lo descrivi. Gli insulti sono andati avanti al firma copie, con frasi come “Hitler aveva ragione, voi comunisti state riscrivendo la storia“. Gli ho risposto: “Siamo nella città di Gobetti“ e alcuni ragazzi hanno applaudito le mie parole. L’uomo – conclude Massini – è stato allontanato ma non fermato, vista anche l’età.

A parte questo incidente, per Annalena Benini, al suo primo Salone da direttrice, è stato un successo. "È stato meraviglioso. Abbiamo reso reale quello che immaginavamo, che ciascuno di noi desiderava intorno al libro, alla letteratura, alle nostre vite immaginarie", ha commentato nella conferenza stampa di chiusura, annunciando le date dell’edizione del 2025, dal 15 al 19 maggio, con Campania e Paesi Bassi come ospiti.