di Davide Eusebi

Nuovi mercati, una crescita dell’8 per cento nel 2020 nonostante il Covid e grazie all’incremento del 50 per cento del mercato della grande distribuzione, 25 milioni di bottiglie prodotte, 7 cantine consorziate in altrettante regioni italiane, circa 4000 ettari vitati, 22 tra enotecnici ed enologi, 80 milioni di fatturato. Ed ora una prestigiosa cantina spagnola che entra nella grande famiglia: numeri che fanno di Fantini group una delle realtà più dinamiche e importanti dell’Italia del vino. Un esempio di come, rispettando i proprietari contadini, si possa fare marketing di successo. Il giovane gruppo vinicolo col cuore in Abruzzo, fondato e guidato da Valentino Sciotti, in pochissimi anni è diventato leader tra le aziende esportatrici del Sud Italia. Dice Giulia Sciotti, figlia di Valentino (foto a sinistra) e marketing manager del gruppo: "Siamo nati nel 1994 come specialisti del Mezzogiorno, poi ci siamo affermati in tutt’Italia, adesso stiamo entrando in una dimensione diversa, che speriamo ci porti a essere grandi produttori europei". Da due mesi infatti è entrata nel gruppo Fantini anche una straordinaria cantina iberica: Finca Fella. Nulla a che vedere con la Spagna enologica mainstream, quella de La Rioja o della Catalogna, del Duero o dell’Andalusia. Finca Fella infatti è ubicata in una delle regioni più vocate, ma anche meno conosciute per il settore: Castilla-La Mancha. In particolare l’azienda è nella zona di Alpera, più alta e più nobile della regione, ad Almansa, a pochi chilometri da Albacete. Un piccolo paradiso per le uve con vigneti vecchissimi e impianti ad alberello di oltre 100 anni che crescono in un altopiano a 900 metri sul livello del mare.

"Vera e propria viticoltura eroica – commenta Valentino Sciotti –. Le viti devono sopravvivere quasi senza acqua. Così rimangono basse (foto in basso) praticamente al livello del terreno e la vendemmia diventa qualcosa di unico. La densità è ridottissima, tre metri per tre, le rese per ettaro davvero minime la qualità, però, strepitosa". Fantini non compra i terreni, ma li lascia nelle mani dei contadini che li amano e li conoscono. Finca Fella è infatti un mosaico di 1300-1400 ettari complessivi, "i più vocati", tutti affidati ai loro proprietari, piccoli viticoltori. Si produrranno vini rossi e bianchi di pregio, vini come El Maso, Garnacha Tintorera in purezza da vigneti ultracentenari a 1200 metri di altezza, di grande struttura e tannini vellutati; o come Altado Monastrell, corposo con grande acidità e tannini nobili e levigati. Tra i bianchi, l’Altado Verdejo: potenza aromatica e acidità d’altura.