Una scena del film 'The Queen' – Foto: BIM Distribuzione
Una scena del film 'The Queen' – Foto: BIM Distribuzione
Se si parla di royal family britannica, forse il modo migliore per capire questo complicato e affascinante mondo sono i film e le serie TV sulla famiglia reale. D'accordo gli sfarzi, i viaggi di rappresentanza e il potere, ma raccontare davvero cosa significa essere regine e re va oltre questa superficie. Ci sono alcuni prodotti di finzione che hanno saputo guardare in profondità, portando in primo piano temi fondamentali quando si parla di un'istituzione secolare. Si tratta di 'The Crown', 'Il discorso del re', 'The Queen', 'I Tudor' e 'Vittoria e Abdul'.


THE CROWN

Ambiziosa e premiatissima, la serie TV 'The Crown' è una delle perle nel catalogo di Netflix. È iniziata nel 2016 e, alla fine dei sessanta episodi previsti (suddivisi in sei stagioni), avrà raccontato la storia della regina Elisabetta II dal matrimonio con il principe Filippo, nel 1947, fino ai giorni nostri. È recitata benissimo, accuratissima nella ricostruzione storica e, contro ogni previsione, avvincente come un thriller: a conti fatti si tratta di un monumento al talento del suo creatore, lo sceneggiatore e drammaturgo inglese Peter Morgan.




IL DISCORSO DEL RE
Diretto da Tom Hooper ('The Danish Girl', 'Les Misérables') e interpretato da Colin Firth, Geoffrey Rush e Helena Bonham Carter, 'Il discorso del re' è un film del 2010 che racconta la storia vera di re George VI, salito al trono britannico nel 1936 e costretto ad affrontare la balbuzie per poter tenere importanti discorsi alla nazione durante la Seconda Guerra Mondiale. Premiato con 4 Oscar (film, regia, sceneggiatura, attore protagonista) è un efficace racconto sul senso delle istituzioni.




I TUDOR
È una serie TV andata in onda dal 2007 al 2010 e incentrata sul regno e sui matrimoni di re Enrico VIII (1491-1547): facendo tesoro di protagonisti bellissimi come Jonathan Rhys Meyers e Natalie Dormer, ha spinto l'acceleratore su una ricostruzione storica non sempre accuratissima, però torbida e sensuale: il pubblico l'ha amata e in fondo anche buona parte della critica.




THE QUEEN – LA REGINA
Interpretato da una Helen Mirren in stato di grazia, 'The Queen – La regina' è un film del 2006 che racconta quanto la regina Elisabetta II sia rimasta spiazzata dalla morte di Lady D e dalla reazione del sudditi alla notizia. Lo sceneggiatore della pellicola è quello stesso Peter Morgan che qualche tempo dopo avrebbe creato la serie TV 'The Crown', mentre alla regia troviamo un solidissimo Stephen Frears ('Le relazioni pericolose', 'Philomena', 'Piccoli affari sporchi').




VITTORIA E ABDUL
Film uscito nel 2017. Ritroviamo Stephen Frears alla regia, ma questa volta dirige un'altra grande attrice inglese (Judi Dench) e la storia è ambientata molti anni prima di 'The Queen', per la precisione durante l'ultima fase del regno della regina Vittoria (1837-1901). La trama illustra la peculiare amicizia fra la sovrana e un giovane servitore indiano, l'unico a corte capace di rompere la solitudine di chi governa un impero ed è oggetto di attenzioni quasi sempre interessate.




Leggi anche:
- Cinque serie TV che parlano di donne e lo fanno bene
- La cosa più bella, la serie TV di Netflix: femminismo e bossa nova
- Natalie Portman astronauta in crisi in 'Lucy in the Sky'