Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 mag 2022

Romeo, Giulietta e tanto rap “Romanzo criminale“ a Milano

Su Sky da venerdì la nuova serie “Blocco 181“. Tra Shakespeare e le gang

17 mag 2022
piero degli antoni
Magazine
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni
Salmo (. Maurizio Pisciottu), 37 anni

di Piero Degli Antoni

Gomorra allo zafferano. Il male affascina, e Sky ci ha preso gusto. Dopo la serie sulla camorra, dopo Romanzo criminale ambientato a Roma, ecco arrivare (da venerdì su Atlantic) Blocco 181, malavita disorganizzata della periferia milanese. Banda di spacciatori nostrani contro la pandilla sudamericana: tanta coca, spaccio, pestaggi violentissimi (prima o poi qualche psicologo dovrà spiegarci se le scene di violenza efferata ispirano o meno la baby gang italiane, ormai composte anche da ragazze). La serie (in onda anche su Now Tv) è nobilitata da una specie di storia d’amore scespiriana alla Romeo e Giulietta, solo che qui i Romeo sono due: o tempora o mores.

Nella produzione è stato coinvolto Salmo, antesignano del rap italiano, sia come attore (interpreta il cattivo Snake, addolcito dall’amore per il suo rottweiler malato di diabete), sia come supervisore, produttore creativo e produttore musicale della colonna sonora (l’album esce il 27 gennaio e comprende brani di Guè, Baby Gang, Jake La Furia e Rose Villain, Ensi, Lazza, El Dicy Boy & Isaias LM, Ernia, Nerone, Noyz Narcos oltre naturalmente a quello di Salmo stesso). "Recitare? È stato traumatico quando mi sono rivisto, un po’ come quando registri la voce e poi ti risenti". Per prepararsi alla nuova forma d’arte ha fatto un anno di coaching, "e quando è uscito il mio nuovo disco – racconta Salmo, 37 anni, di Olbia – non me lo sono neanche goduto, perché ero impegnato sul set".

Il film, come accennato, ruota intorno a un ipotetico “Blocco 181“ che nella periferia milanese in realtà non esiste, è stato costruito nelle immagini assommando strade, palazzi, quartieri diversi. Nel Blocco 181 vive la gang di piccoli spacciatori, che si trova a confrontarsi con la pandilla, cioè con la gang sudamericana. Al contrario di quanto faceva la meno esigente Giulietta scespiriana, la nostra Bea è attratta sia dal ragazzo della banda rivale, sia da un coteaneo borghese.

"Un insegnamento è stato fondamentale", ha detto ancora Salmo, "“Fai in modo che il tuo personaggio sia il contrario di te“. A volte uscivo di casa e mi comportavo come Snake, poi tornavo in me ed era una sensazione notevole". Lavorare nel cinema gli è piaciuto eccome: "Sto già lavorando al mio primo film, più come regista che come attore. È tratto da una storia vera, e farà un bel casino. Come storia è molto pericolosa". Di più non ha voluto svelare, attendiamo con ansia questa pellicola alla nitroglicerina.

"Nella musica comincio a sentirmi un po’ vecchio, vorrei stare dietro le quinte, fare il direttore d’orchestra", ha aggiunto il rapper. La differenza tra lavorare nella musica rispetto al cinema? "Il cinema è una rottura di p... C’è un’attesa lunghissima per chi è abituato, come i musicisti, a una performance immediata. Ma è proprio questo ad affascinarmi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?