Lunedì 15 Luglio 2024
Simone Arminio
Magazine

Rolling Stones, ecco la scaletta del nuovo disco

Dodici tracce e ospiti illustri, da McCartney a Elton John e Lady Gaga per ‘Hackney diamonds’, trentaseiesimo albmu in studio per la biggest band del rock ‘n’ roll.

Rolling Stones

Rolling Stones

L’immagine scelta per raccontare ‘Hackney Diamonds’, il nuovo disco di inediti dei Rolling Stones arrivato dopo ben 18 anni, è un maledetto tuffo al cuore. Sono rimasti in tre. E l’assenza di una figura di stile come Charlie Watts, con le sue camicie bianche e la sua faccia pulita a far da contraltare agli eterni ragazzacci Keith Richards e Mick Jagger, suona spietata come la foto di un ponte a cui hanno segato un pilone. Eppure la carica di questo disco, in uscita mondiale il 20 ottobre per la Universal, è a mille grazie anche allo stesso Watts. Il batterista degli Stones, scomparso due anni fa a 80 anni, aveva infatti fatto in tempo a partecipare a due brani: ‘Mess it up’ e ‘Live by the sword’, e poi è stato lui a scegliere Steve Jordan, il batterista che lo ha sostituito prima sui palchi e poi in studio.

La benedizione del batterista

Il fatto di continuare, hanno spesso ripetuto gli Stones, non era mai stato messo in dubbio: Watts avrebbe voluto così, e così eccoli qua. Con un singolo, ‘Angry’, in radio dal 6 settembre, capace di ricordare fin dalle prime battute che la storia del rock di tutti i tempi deve quasi tutto a questi cinque ex ragazzi londinesi.

Svelata la tracklist

I titoli dei brani sono stati svelati oggi. Oltre ad ‘Angry’ ci sono ‘Get close’ e ‘Live by the sword’, due brani su cui è concentrata l’attesa di molti, poiché metteranno fine a una (falsa) contrapposizione con i baronetti Beatles. E dunque al basso, nelle due canzoni, suonerà insieme a Jagger e soci nientemeno che sir Paul McCartney.

L’ultima reunion

‘Live by the sword’ non è atteso solo per l’ex Beatle, ma anche perché vista col senno di oggi, rappresenta l’ultima, simbolica reunion. Al basso insieme a McCartney suona infatti anche Bill Wyman, fondatore degli Stones, che ha lasciato il gruppo nel 1993 dopo trenta lunghi anni di carriera.

Tanti amici

E poi ancora Lady Gaga in ‘Sweet sound of heaven’, Stevie Wonder alle tastiere in ‘Bite my head off’ e Elton John in ‘Get close’ e la solita ‘Live by the sword’. Gli altri titoli, cento per cento Stones: ‘Depending on you’, ‘Bite my head off’, ‘Whole wide world’, ‘Dream skies’, ‘Mess it up’, ‘Driving me too hard’, ‘Tell me straight’, ‘Sweet sounds of heaven’ e ‘Rolling stones blues’. Dodici tracce in totale, registrate in tutto il mondo, da Los Angeles a Londra, dalle Bahamas a New York. Trentaseiesimo album in studio in 60 anni di carriera. In tre parole: storia-del-rock.