Robbie Williams
Robbie Williams

È in arrivo un nuovo biopic musicale dedicato al cantante e compositore Robbie Williams: un film che nelle intenzioni del regista e sceneggiatore Michael Gracey ('The Greatest Showman') sarà "qualcosa di mai visto prima". Anche se il lungometraggio non corrisponderà esattamente alle ambizioni, promette comunque di essere diverso, ad esempio, dai recenti 'Bohemian Rhapsody' e 'Rocketman'. Le riprese cominceranno nel corso dell'estate e tutte le canzoni saranno ricantate e riarrangiate da Williams. Ancora non è stata ufficializzata la data di uscita nelle sale.


Robbie Williams, il film biografico: qualcosa di mai visto prima

Michael Gracey ha scritto la sceneggiatura, insieme agli esordienti Oliver Cole e Simon Gleeson, dopo avere trascorso ore e ore a parlare insieme a Robbie Williams per trovare la giusta angolazione narrativa. Intervistato in proposito dal magazine Deadline, Gracey è rimasto vago e non ha specificato se Robbie comparirà nel film o se verrà interpretato da un attore. Però ha voluto sottolineare "la volontà di realizzare qualcosa di veramente originale. Ricordo quando andavo al cinema da bambino e c'erano film che mi lasciavano estasiato, con la sensazione di non avere mai visto niente di simile prima. Ecco, voglio che gli spettatori abbiamo la medesima esperienza". E ha aggiunto che le soluzioni narrative e visive adottate "restano top secret, ma l'obiettivo che voglio perseguire è proprio l'ottenimento di questo tipo di reazione da parte del pubblico".

Una storia diversa da 'Bohemian Rhapsody' e 'Rocketman'

Michael Gracey ha anche sottolineato di essere rimasto particolarmente affascinato dalla parabola artistica di Robbie Williams, diventato famoso a sedici anni come membro della boy band Take That e poi dedicatosi a una fortunata carriera solista. A differenza però di personalità come Freddie Mercury ed Elton John, "che sono nati prodigiosi, sono stati sin dall'inizio dei geni musicali, Robbie è una sorta di persona qualunque, che ha sognato in grande, ha saputo seguire i suoi sogni e ha raggiunto vette incredibili. Proprio questo ne fa un personaggio con il quale è facile immedesimarsi: non è il miglior cantante o ballerino e ciononostante è arrivato a vendere 80 milioni di dischi nel mondo". È uno che " non pensa di avere un talento straordinario, nonostante ce l'abbia. Però aveva soprattutto volontà, visione e la sicurezza di dire voglio inseguire il mio sogno".

Le canzoni di Robbie Williams

Anche se l'eventuale presenza di Robbie Williams nel film resta un segreto, è però ufficiale che canterà tutti i brani presenti nel film. Gli arrangiamenti saranno del tutto nuovi e pensati per essere in sintonia con il momento narrativo cui assistiamo su grande schermo. Dunque di fronte a una situazione triste potremmo ascoltare una canzone arrangiata in modo spoglio, o persino cantata a cappella. E nei momenti di gioia ed esaltazione prevarrà uno stile consono "all'emozione di quel momento e di quella scena" (è sempre Michael Gracey a parlare).

Leggi anche:
- 'Pelé: il re del calcio', esce il documentario di Netflix
- Edgar Wright adatta il romanzo 'L'uomo in fuga' di Stephen King
- Nightmare Before Christmas, il sequel del film sarà un romanzo