"Le forze dell’universo sono più forti delle forze umane". Dobbiamo pensare più in grande e abbracciare in modo genuino tutto, lavorando su noi stessi, insieme. Così facendo potremo avere un impatto meraviglioso su questa navicella in cui viviamo": così ieri Richard Gere, 71 anni, è intervenuto alla tavola rotonda organizzata dall’Unione Buddhista Italianaper la festività del Vesak (nascita, illuminazione e trapasso di Buddha). "Ciò che ha importanza – ha proseguito l’attore – è che siamo qui gli uni per gli altri, gli uni con gli altri. È molto importante coltivare una risposta buddhista alla crisi ecologica".