Foto 1. In primo piano, la texture a scacchi del radiatore “Waffle“ di Antrax IT, progetto di Piero Lissoni. L’azienda veneta compie quest’anno 25 anni ed è fortemente votata alla sostenibilità. Foto 2. Un’immagine della vasca “Celine“ di Devon & Devon, marchio di alta gamma dell’ambiente Bagno, capace di attualizzare gli elementi classici. Foto 3. “Fluo“ di Flaminia è il set di ceramiche da bagno dalle linee morbide e arrotondate
Foto 1. In primo piano, la texture a scacchi del radiatore “Waffle“ di Antrax IT, progetto di Piero Lissoni. L’azienda veneta compie quest’anno 25 anni ed è fortemente votata alla sostenibilità. Foto 2. Un’immagine della vasca “Celine“ di Devon & Devon, marchio di alta gamma dell’ambiente Bagno, capace di attualizzare gli elementi classici. Foto 3. “Fluo“ di Flaminia è il set di ceramiche da bagno dalle linee morbide e arrotondate

Si può essere calorifero in molti modi. “Waffle“ di Piero Lissoni per Antrax IT è un progetto in cui tecnologia, risparmio energetico e sostenibilità, si uniscono a un’accurata ricerca progettuale. Il corpo scaldante, infatti, è realizzato in una fusione di alluminio riciclabile al cento per cento ed è proposto in undici verniciature goffrate a polvere. Il nome e la superficie del calorifero ricordano il famoso dolce di tradizione americana, quella cialda a nido d’ape ottenuta con la piastra. Antrax IT è un’azienda di Resana, in provincia di Treviso, che quest’anno compie 25 anni. “Il concetto di arancione dentro – uno slogan che racchiude l’idea di uno slancio creativo e non convenzionale verso il mondo del design – lo abbiamo ideato di recente, eppure rispecchia alla perfezione il nostro percorso e il nostro atteggiamento fin dall’inizio” racconta Alberico Crosetta, ad di Antrax IT.

Sempre in riferimento all’ambiente bagno, uno dei marchi al top è di certo Devon & Devon, di base a Firenze e brand del Gruppo Italcer. Una delle novità proposte è una versione ecosostenibile di un grande classico in catalogo per la purezza delle linee e delle modanature. La vasca “Celine“, oggi nella versione “White“, è interamente realizzata in White Tec Plus, un materiale ecosostenibile certificato Green Guard Gold dal LEED®, il sistema statunitense di classificazione dell’efficienza energetica e dell’impronta ecologica. Per la sua produzione vengono impiegate resine di origine vegetale Biobased® che sostituiscono con l’amido di mais una parte della componente tradizionalmente derivata dal petrolio.

Flaminia tra le novità presenta “Fluo“, progetto di Niccolò Adolini: linee morbide e superfici che sembrano levigate dall’acqua si incontrano sul lavabo, sul bidet e sul vaso, rendendoli oggetti ceramici senza tempo. Il segno fluido e senza spigoli, leggero e deciso, traccia volumi generosi per poi ridursi in raffinati profili dallo spessore

ridotto al minimo. Pioniera nell’introduzione del colore nella lavorazione della ceramica italiana, Flaminia presenta anche una nuova intrigante tonalità: il Cenere, una tinta sui toni del grigio, opaco e intenso, che richiama superfici materiche come il cemento e la pietra.