Rege-Jean Page in 'Bridgerton' (Foto: Liam Daniel/Netflix)
Rege-Jean Page in 'Bridgerton' (Foto: Liam Daniel/Netflix)

Nel corso del weekend ha suscitato dispiacere nei fan della serie TV 'Bridgerton' la notizia che l'attore Rege-Jean Page, interprete del bel duca di Hastings nella prima stagione, non sarebbe tornato anche nelle successive. Ora, grazie a un reportage dell'Hollywood Reporter, possiamo farci un'idea di quel che è successo. Come prima cosa, è stata una sua decisione, perché la casa di produzione Shondaland gli aveva proposto un ritorno, promettendo pure un compenso di tutto rispetto.

I piani iniziali per 'Bridgerton'

La prima cosa da notare è che l'idea iniziale di Shonda Rhimes e del creatore e showrunner Chris Van Dusen era che ogni stagione di 'Bridgerton' avrebbe dovuto concentrarsi sugli sforzi compiuti da uno dei figli o delle figlie della famiglia Bridgerton nella ricerca del giusto partito da sposare: una logica narrativa mutuata dai romanzi di Julia Quinn che fungono da fonte di ispirazione per la serie TV. Se dunque la prima stagione era dedicata a Daphne Bridgerton (interpretata da Phoebe Dynevor) e Simon Basset, duca di Hastings (Rege-Jean Page), aveva un senso che le successive si dedicassero ad altro.

Rege-Jean Page non sarà nella stagione 2

Poco prima del debutto in streaming di 'Bridgerton', avvenuto il 25 dicembre 2020, Chris Van Dusen aveva in parte rivisto l'impostazione narrativa iniziale e si augurava che Dynevor e Page potessero tornare anche dopo la prima stagione. Parlando proprio con l'Hollywood Reporter aveva detto: "Mi piacerebbe rivederli anche mentre esploriamo le vicende degli altri fratelli e sorelle della famiglia". Desiderio reso ancora più forte dall'inaspettato successo dello show, diventato l'originale Netflix più visto di sempre e capace di generare uno stuolo di fan.

Secondo voci di corridoio, la speranza avrebbe potuto trasformarsi in realtà se Rege-Jean Page avesse accettato l'offerta di tornare in alcuni episodi della seconda stagione (da tre a cinque), con un compenso di 50mila dollari a puntata. L'attore ha però risposto di no e, parlando con Variety, ha detto che aveva accettato la parte perché l'avrebbe impegnato "in un arco narrativo lungo una stagione", che gli avrebbe consentito di "dare il mio piccolo contributo e poi lasciare che la famiglia Bridgerton continuasse da sola".

Il futuro di Rege-Jean Page

Del resto, Page ha tutto l'interesse a non rimanere incastrato in un ruolo romantico e ad approfittare della fama guadagnata per regalare alla propria carriera lo spettro d'azione più ampio possibile. Al momento è impegnato sul set dell'action/thriller 'The Gray Man', scritto e diretto dai fratelli Russo (quelli di 'Avengers: Endgame') e con un cast composto da star come Chris Evans, Ana de Armas, Ryan Gosling e Billy Bob Thornton. A seguire reciterà nel film 'Dungeons & Dragons', accanto a Hugh Grant, Michelle Rodriguez e Chris Pine, atteso nelle sale durante il 2022.

Leggi anche:
- Bridgerton, Netflix conferma la stagione 2 e la trama
- The Gray Man, Chris Evans e Ryan Gosling spie nemiche
- Dungeons and Dragons: Chris Pine protagonista del nuovo film