Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 feb 2022

Red Canzian lascia l'ospedale per una sera per vedere il suo 'Casanova'. Ovazione a teatro

L'ex bassista dei Pooh alla prima della sua opera a Treviso dopo la grave infezione che lo ha colpito all'inizio di gennaio

23 feb 2022
featured image
Red Canzian alla presentazione di 'Casanova opera pop'
featured image
Red Canzian alla presentazione di 'Casanova opera pop'

Treviso, 23 febbraio 2022 - Red Canzian è tornato a teatro per assistere alla prima a Treviso del suo 'Casanova opera pop' al teatro Comunale Mario Del Monaco. E lo ha fatto ottenendo un 'permesso speciale' dall'ospedale dove è ricoverato dopo la grave infezione cardiaca che lo ha colpito all'inizio di gennaio e dalla quale si sta sorprendentemente riprendendo. 

"Stasera ci sarò. E sarà bellissimo… e sarà fortissimo e so che mi commuoverò… perché sarà la mia prima volta", ha scritto Canzian ieri su Instagram per annunciare il suo ritorno - seppur non ancora definitivo - tra la gente. E nelle stories si è vista l'ovazione che ha omaggiato l'ex bassista dei Pooh, prima dagli attori sul palco e poi dal pubblico del teatro di Treviso.

'Casanova opera pop' è stata prodotta da Red Canzian insieme alla moglie Beatrice Niederwieser e con la regia di Emanuele Gamba. Primo spettacolo inedito di teatro musicale ad andare in scena dopo la riapertura dei teatri a piena capienza, è stato concepito da Canzian come regalo per i 1.600 anni dalla fondazione della città di Venezia. Sarà Treviso fino al 25 febbraio per poi proseguire a Torino dall'8 al 13 marzo. 

Canzian ha creato quest'opera negli ultimi due lunghissimi anni trascorsi lontano dal palco. Il progetto, a lungo cullato e pensato come un omaggio alla grandeur di Venezia - nel passato e nel presente - attraverso una delle sue figure simbolo, prende spunto dal best seller di Matteo Strukul, "Casanova - La sonata dei cuori infranti", romanzo di ambientazione storica tradotto in oltre 10 lingue. La chiave di lettura innovativa sul personaggio ha acceso la scintilla e ispirato Canzian a comporre oltre 2 ore di musica per 35 brani inediti, dei quali 29 cantati e 6 esclusivamente musicali, una vera e propria opera ambientata nella città che più di tutte rappresenta il sogno dell'italianità nel mondo. "Sono stati due anni molto lunghi e difficili per il teatro e per la musica e ancora le difficoltà non sono finite, ma ho lottato con tutte forze, mie e di tutte le persone meravigliose coinvolte in questo progetto, per andare in scena con Casanova Opera Pop in questo inizio 2022, senza aspettare oltre", ha raccontato nei giorni scorsi l'artista. 

Casanova Opera Pop, in 2 ore di spettacolo in due atti, con oltre 30 cambi scena costruiti con una tecnica di proiezioni ad altissima definizione dall'effetto immersivo, 120 costumi disegnati da Desirée Costanzo e realizzati dall'Atelier Stefano Nicolao (nomination per i costumi del film da Oscar Eyes Wide Shut), e con la regia di Emanuele Gamba - la cui esperienza va dalla prosa (è Direttore Artistico del Teatro Goldoni di Livorno), all'Opera (con Claudio Abbado), al teatro musicale (Spring Awakening, I Promessi Sposi di Guardì) - racconta Giacomo Casanova in un'età intorno ai 35 anni, al rientro dall'esilio e strenuo difensore di Venezia dai giochi di potere che la vorrebbero venduta allo straniero. Nella parte di Giacomo Casanova troviamo Gian Marco Schiaretti, uno dei talenti più puri cresciuti in Italia e di successo anche all'estero. Accanto a lui, nella parte dell'incantevole e volitiva Francesca Erizzo, destinata a conquistarne il cuore, la giovane e già affermata Angelica Cinquantini, volto familiare della fiction televisiva. Il ruolo dei malvagi, pronti ad approfittare di un momento di fragilità della Serenissima e del Doge che la governa, è affidato a Gipeto, ovvero il potente e corrotto Inquisitore Pietro Garzoni che senza il minimo scrupolo è pronto a spazzare via con ogni mezzo tutto ciò che gli è da ostacolo per ottenere il potere del porporato, e a Manuela Zanier, ovvero la perfida Contessa Von Steinberg, nobile austriaca non insensibile al fascino di Casanova, ma pronta a tessere trame mortali per inseguire il proprio interesse ed esercitare il proprio fascino secondo convenienza. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?