Roma, 5 luglio 2021 - L'improvvisa morte di Raffaella Carrà sta scuotendo tutto il mondo dello spettacolo. Tanti i colleghi, i personaggi tv e gli artisti che stanno esprimendo il loro cordoglio per la scomparsa della cantante, ballerina, attrice, per tutti semplicemente la “regina della televisione italiana”.

Sommario:

 

Pippo Baudo

"E' stata l'ultima vera grande soubrette. Sono affranto" commenta Pippo Baudo molto scosso e con le lacrime agli occhi. E aggiunge: "E' stata un'artista eccezionale, un'autodidatta straordinaria, io la conosco dagli inizi della sua carriera. Io non sono riuscito mai a fare un programma con lei, era l'unico rimprovero che le facevo sempre, è il mio grandissimo rimpianto". Baudo ricorda un aneddoto sulla popolarità nei paesi ispanici della Raffa Nazionale. "Una volta in Spagna, a Plaza de Toros, c'era Raffaella Carrà da sola col suo gruppo, e ricordo intorno trentamila persone. Una cosa incredibile, un amore come per nessun'altra italiana" dice Baudo spiegando che il motivo dell'enorme successo e dell'unicità di Raffaella stava nella semplicità: "Era la bella 'burdela' romagnola, la guappa, aveva una voce forte che faceva impazzire tutti. Il suo modo di essere faceva pensare a ogni ragazza di poter diventare Raffaella Carrà, invece non era vero. Ci voleva solo il suo talento per essere Raffaella Carrà" conclude Baudo.

Renzo Arbore

Anche Renzo Arbore è profondamente addolorato. "Era un simbolo, il simbolo della bella televisione. Di quella che era la più bella televisione del mondo, quella della Rai. Con lei su chiude il sipario su quel tipo di bella televisione educativa, istruttiva, elegante, allegra, semplice ma musicale. Gli storici credo che con Raffaella parleranno della fine di quella che è stata la bella epoque della televisione" commenta Arbore. E ricordando i momenti trascorsi insieme, dice: "Ricordo Raffaella e le giornate passate in piscina da Gianni, con Marenco...le confidenze che mi faceva Boncompagni su di lei. Era il periodo più bello della tv, quella di Bernabei e di Agnes, la bella televisione".

Conti, Signorini, Pieraccioni e Mara Venier

Il conduttore tv, Carlo Conti, su Instagram, senza postare foto, saluta Raffa Nazionale così: "Oggi si è spenta una delle stelle più luminose dello spettacolo. Un dolore immenso. Ma Raffa risplenderà per sempre e non morirà mai". Pubblica una foto con una sorridente Carrà, Alfonso Signorini. E scrive: "Con te se ne va un pezzo della nostra vita. Sei entrata nelle nostre case, il tuo sorriso, la tua risata, la tua gioia di vivere hanno accompagnato la nostra infanzia, la nostra giovinezza. Eri di famiglia. Una di noi. Ci mancherai tanto". Stesso pensiero arriva da Mara Venier. "Un grande dolore... ciao Raffaella, sei e rimarrai la più brava". "In tv ci sono quelli che sanno fare, poi i bravi, i molto bravi, i bravissimi. E poi c'era Raffaella. Sempre un campionato a parte" scrive il regista e attore fiorentino Leonardo Pieraccioni su Facebook pubblicando una foto di una giovanissima Carrà.

Vasco Rossi e Piero Pelù

Il rocker di Zocca, Vasco Rossi, via Instagram, commenta: "La più bella e la più brava di sempre. Ciao Raffa". Non si capacita di ciò che è successo Piero Pelù. "Raffa, Raffina… ci hai lasciati a bocca aperta ancora una volta" scrive sui social. E aggiunge: "Parlando con J-Ax ora ci siamo detti 'com’è possibile, sembrava immortale…' ma pensandoci bene tu immortale lo sei davvero e rimarrai sempre con noi sorridente, solare, curiosa, attenta a tutto e a tutti, sincera, sexy, amorosa. Sei la nostra fata, la nostra Trilly, la nostra icona. Mi unisco al coro di chi ti ama e ti porterà sempre nel suo cuore".

Tiziano Ferro

Commosse le parole che Tiziano Ferro affida a Twitter. "Mi sono svegliato stamattina e mi fa stare male pensare all'ultima volta che abbiamo riso come matti. Ho tante foto con te, miliardi di ricordi bellissimi ma non ne pubblicherò neanche uno. Perché nessuna di quelle foto sarà mai abbastanza per esprimere quello che provo e il mondo intero con me. Ciao Raffaella, con tutto l'amore possibile", scrive l'artista che in suo onore aveva scritto il brano 'E Raffaella è mia'.

Adriano Celentano

Commovente la dedica di Adriano Celentano e Claudia Mori: "Raffaella, insieme a te è volato in cielo un pezzo della nostra vita. La più gioiosa. Continueremo ad amarti incessantemente. Claudia e Adriano". 

Morandi, Scialpi e Simona Ventura

Sconcertata pure Simona Ventura. "Questa notizia mi ha tagliato le gambe, sono incredula, non me l’aspettavo. Sconvolgente. Se ne va l’icona della tv" scrive su Instagram SuperSimo. Anche Gianni Morandi non riesce a farsene una ragione. "Che dolore, non ci voglio credere" scrive l'artista di Monghidoro su Instagram postando il video del duetto sulle note de 'Il mio canto libero' di Battisti. Scialpi, invece, twitta: "Grazie, mi hai insegnando tanto lavorando con te" a corredo di uno spezzone del programma 'Ricomincio da 2' (in onda su Raidue nel 1990).

Paola Turci e Dolcenera

La cantante Paola Turci si limita a poche parole: "Arrivederci, Musa". Dolcenera, invece, via social manda un lungo e affettuoso messaggio a corredo di una foto insieme alla Carrà: "Cara Raffa non amo questo tipo di post, ma so che ti farà piacere sentire che, tra tantissime anime, anche la mia è stata ammaliata dalla tua luce spettacolare. È stato un onore lavorare con te, i tuoi consigli sono ancora oggi insegnamenti, la tua energia onesta, spontanea e diretta rimane sempre fonte di ispirazione per me. Grazie, sei un mito, sei una leggenda, sei la mia patata Raffa".

Iva Zanicchi

"Umanamente l''ho sempre ammirata e apprezzata. Basta vedere come se ne è andata. In punta di piedi, con assoluta discrezione, con un rispetto di se stessa, degli altri, anche della morte che è l'atto supremo della vita. Un esempio per tutti noi", dichiara Iva Zanicchi.  "Tutto questo, per me, è commovente - ha aggiunto - Non nascondo di aver pianto oggi. Nessuno sapeva che stava male. Un vero, grande artista deve fare così. Oggi siamo abituati a 'raccontare' la nostra vita sui social anche solo per un mal di gola. Donna ammirevole Raffaella Carrà, artista completa e straordinaria manager - ha proseguito Iva Zanicchi - Mai un pettegolezzo, mai una cattiveria. Aveva una virtù speciale. Sapeva cosa desiderava il suo pubblico".

 Loredana Bertè

La cantante twitta: "Che tristezza. Sono rimasta incredula. Credo che nessuno se l'aspettasse. Buon viaggio all'icona per antonomasia della tv e dello spettacolo. Sentite condoglianze ai suoi cari e a tutti quelli che da oggi restano orfani della loro regina. Fai buon viaggio". 

Fabio Fazio

"Sono molto sconvolto, disorientato. Come quando si perde un punto di riferimento,: ecco mi sento così", dice Fabio Fazio sulla scomparsa di Raffaella Carrà. "Un punto di riferimento - prosegue Fazio - che nel mio caso è anche un punto di riferimento storico, perché coincide con il primo giorno di televisione, l'inizio della mia carriera". Il conduttore esordì in tv, appena 18enne, quando partecipò al programma di Raffaella 'A raccontare comincia tu'.  "Sono smarrito e anche molto triste - dice ora - perché con Raffaella non ci sentivamo spesso ma frequentemente, ed è sempre stato un rapporto molto affettuoso e sincero, di grande gentilezza, come provano le sue apparizioni da me in questi anni, a Sanremo, e a 'Che tempo che fa'. Sono disorientato, perché sembra una cosa di quelle che sembrava non potesse mai accadere". 

Amadeus

Il cordoglio social è infinito. Amadeus (e la moglie Giovanna Civitillo), postando una foto di una rosa gialla scrive: "Questo fiore è per te. La rosa gialla era un fiore che amavi molto, un fiore elegante che esprime entusiasmo, solarità, buonumore, vivacità, tutte caratteristiche che ti appartengono e ti hanno resa unica".

image

Le canzoni più famose di Raffaella Carrà

Lo spettacolo di una vista. Le foto

La Romagna piage Raffaella Carrà

Maria De Filippi: l'invito a giocare a burraco e quell'ultimo messaggio