Pupi Avati dopo 18 anni realizza il suo sogno e a Foligno si mette di nuovo dietro la macchina da presa, dopo Lei mi parla ancora per il primo ciak di Dante, film che narra la vita del padre della Divina Commedia raccontato da Giovanni Boccaccio, primo biografo del padre della lingua italiana, nel suo Trattatello in Laude di Dante. "Che si realizzi nell’Italia di oggi in cui le gerarchie di cosa e di chi conti è dettato da ben altro, un film sulla vita di Dante Alighieri, ha dell’inverosimile. Non oso ancora crederci", dice il regista. Soggetto e sceneggiatura dello stesso Avati e tra gli interpreti principali: Sergio Castellitto, Alessandro Sperduti, Enrico Lo Verso.