Dopo il film “live-action“ del ’93 con con star Bob Hoskins e Dennis Hopper,

Super Mario Bros torna sul grande schermo con un film d’animazione. A dare voce ai protagonisti un cast stellare che comprende il “Guardiano della galassia“ Chris Pratt (voce di Mario) e la “Regina degli scacchi“ Anya Taylor-Joy.

Il progetto è nato dalla collaborazione tra Illumination e Nintendo e arriverà nelle sale americane il 21 dicembre 2022. Ma sui social Usa sta già prendendo piede, un po’ per scherzo un po’ no, nel segno del “politicamente corretto“ la polemica: perché a dar voce a un italiano è stato chiamato Pratt? Il film è forse “italiano-fobico“?